Nonni a 35 e 38 anni: «È presto, ma siamo felicissimi»

Giovedì 16 Gennaio 2020 di Nicola De Rossi
8
MARTELLAGO - Al giorno d'oggi a 38 anni (e anche oltre) si diventa papà, lui invece è già nonno: Mirko Salvalaio, macellaio di Maerne, era già diventato padre a 20 anni, ma il suo primogenito Eros (in seguito ha avuto un altro figlio), lo ha battuto in precocità e martedì scorso, 14 gennaio, ad appena 18 anni e mezzo, la sua compagna Cecilia ha dato alla luce all'ospedale dell'Angelo di Mestre la piccola e  splendida Emma: la bimba sta benone e pesa 3 chili e 600 grammi. E così Mirko è "passato di grado" e adesso è uno dei più giovani nonni d'Italia. E la moglie, mamma di Eros e neo nonna. ha 35 anni.



CHE RAPIDITA'
«Non me l'aspettavo che anche mio figlio fosse così veloce - scherza  il macellaio -  ma ho accolto con gioia questo lieto evento: del resto sono diventato genitore molto presto anch'io. Anzi, mi sembra di rivedermi alla sua età. Il fatto di avere una così grande responsabilità è stato per me uno sprone a darmi da fare, a rimboccarmi le maniche e a lavorare sodo per costruirmi una posizione solida per la mia famiglia: ho lavorato come macellatore, poi ho aiutato mio padre in macelleria, con tanti sacrifici. Mi sono messo in proprio e ora gestisco anche un allevamento di maiali. Anche mio figlio ha un lavoro stabile di idraulico e questo mi conforta e mi rassicura per il futuro della nuova famiglia che sta formando».

LE EMOZIONI
Eh già, cosa non si fa per i figli, e adesso anche per i nipoti. «Sono già pazzo della mia nipotina» confessa il nonno under, che riesce a stento a descrivere le sue emozioni quando tiene in braccio la pargoletta.
  Ultimo aggiornamento: 11:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA