Mamma, figlia e cane: fa troppo caldo, tutti nella fontana. Solo il passeggino resta all'asciutto

Lunedì 6 Luglio 2020
Mamma, figlia e cane: fa troppo caldo, tutti nella fontana. Solo il passeggino resta all'asciutto
5
MESTRE Per essere caldo, faceva davvero tanto caldo. Ancor di più tenendo presente la trachite rovente di piazza Ferretto poco dopo le 14.30 di una domenica di luglio. Ma da qui a sfilarsi i sandali, alzare un po' la gonna ed immergersi nella vasca della fontana al centro della piazza, vicino alla scultura di Alberto Viani, ce ne passa parecchio. Prima una giovane, poi una mamma che la accompagnava e, per non farci mancare niente, anche il cane che tenevano al guinzaglio. L'unico ieri a rimanere asciutto è stato il bimbo che tenevano sulla carrozzina parcheggiata sul bordo della vasca. 




A notarle sono state in parecchi che, a quell'ora, stavano sorseggiando qualcosa di fresco riparati dagli ombrelloni dei bar, e qualcuno ha iniziato perfino ad inveire contro le due donne - pare due straniere - che hanno portato un po' di estate cafona anche in terraferma. E così le due e il cane sono risalite a riva, mentre altri passanti sono andati in cerca dei vigili che, dalla mattina alla sera, pattugliano avanti e indietro la piazza ma che, in quel momento, non avevano visto nulla. Gli agenti della Municipale si sono quindi avvicinati alle due donne e, secondo alcuni testimoni che hanno scattato anche la foto che è stata subito postata in Facebook sul gruppo Sei di Mestre se..., non avrebbero fatto nessun verbale limitandosi a riprenderle bonariamente. Intanto, però, su Facebook si è scatenata una bufera di commenti sulla vicenda, per la maggioranza di censura del comportamento delle due donne ma anche con qualche intervento in loro difesa, arrivando perfino a citare Anita Ekberg nella fontana di Trevi, nel film La dolce vita di Federico Fellini... Calma, però. Siamo solo a Mestre. (f.fen.)
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci