Lutto nel giornalismo è morto Leopoldo Pietragnoli, firma storica del Gazzettino

Sabato 17 Luglio 2021
Leopoldo Pietragnoli, morto a 81 anni
2

VENEZIA - Lutto nel giornalismo è morto Leopoldo Pietragnoli, aveva 81 anni. Tutta la sua carriera di giornalista è legata al Gazzettino è stato infatti per anni una firma della cronaca di Venezia. Terminata la sua carriera nel quotidiano è diventato portavoce del sindaco Massimo Cacciari e ha fatto parte della Commissione per la ricostruzione della Fenice.

Giornalista professionista dal 1968 aveva conseguito il diploma di maturità classica all’Istituto Cavanis di Venezia e la laurea in Lettere moderne all'Università di Padova con il massimo dei voti. Assunto al Gazzettino nel 1966, vi ha lavorato fino al 1995 (quando è stato prepensionato) pressoché ininterrottamente nella Cronaca di Venezia, della quale è stato caposervizio dal 1984. Dal 1995 al 2010 ha lavorato all’Ufficio Stampa del Comune di Venezia ed è stato addetto stampa del sindaco Massimo Cacciari. 

 É stato consigliere regionale, tesoriere e segretario dell’Ordine dei giornalisti del Veneto. Studioso di storia, in particolare di Venezia nel Novecento, è autore di una quindicina tra libri e saggi, e ha collaborato con la “Storia di Venezia” dell’Istituto della Enciclopedia Italiana (Treccani). 

IL CORDOGLIO DI ZAIA

«Apprendo con dolore la notizia della scomparsa di Leopoldo Pietragnoli, un professionista che aveva dedicato gran parte della sua vita professionale nel suo Veneto come cronista prima e, poi, come giornalista di importanti istituzioni pubbliche come il Comune di Venezia e la Commissione per la ricostruzione della Fenice. In questi ruoli ha contribuito a lasciare una testimonianza nella storia della nostra regione - le parole del Presidente del Veneto Luca Zaia - Di lui  oltre alla memoria di un importante impegno al Gazzettino prima e negli uffici stampa poi, è ricordato dai colleghi un importante contributo all’interno dell’Ordine professionale a sostegno, soprattutto, delle posizioni lavorative più fragili; segno di spessore anche umano. Esprimo le mie più sentite condoglianze ai familiari».

 

Ultimo aggiornamento: 18 Luglio, 19:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA