Carte di credito clonate ai turisti stranieri all'osteria di Rialto: chiesti 10 anni

Carte di credito clonate ai turisti stranieri all'osteria di Rialto: chiesti 10 anni

di Gianluca Amadori

VENEZIA - Quattro richieste di condanna, per oltre 10 anni di reclusione, e tre di assoluzione: le ha formulate ieri il pubblico ministero Alessia Tavarnesi a conclusione del processo relativo all'inchiesta su alcune carte di credito clonate in un'osteria di Rialto, a Venezia, tra il 2013 e l'inizio del 2015, grazie alla complicità di un cameriere che vi prestava servizio e che, all'insaputa del titolare, utilizzò uno skimmer per copiare i codici a danno dei numerosi turisti stranieri

Il rappresentante della pubblica accusa ha chiesto tre anni e sei mesi di reclusione per Andrea Vettorato, 46 anni, di Mestre; due anni di reclusione per Kenia Patricia Dos Santos, 44 anni, brasiliana già residente ad Asti, e un anno e sei mesi per Fabrizio Avanzi, 60 anni, di Musile di Piave, tutti accusati di associazione per delinquere in relazione all'attività svolta da due società, Rora srl di Malcontenta e Kenia sas, attraverso le quali, secondo la Procura, furono effettuati molti acquisti con le carte di credito clonate...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 17 Febbraio 2018, 09:29






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Carte di credito clonate ai turisti stranieri all'osteria di Rialto: chiesti 10 anni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2018-02-18 13:14:13
Tutti a casa i foresti, anche dai social.
2018-02-18 07:43:31
Forti però questi osti veneziani. Non perdono occasione per salire agli onori della cronaca.
2018-02-18 00:33:56
Molti politici (per lo piu' di sinistra) vorrebbero costringerci tutti a usare sistematicamente la carta di credito al posto del contante. Sarebbe una proposta da considerare SOLTANTO se risarcissero PERSONALMENTE i derubati, dato che i ladri non vanno piu' nemmeno in galera, proprio grazie a loro (i politici di cui sopra).
2018-02-17 15:05:40
Altra bella pubblicità alla già disastrata venezia....hahahahahahaahahahahahaha, dopo l'avvento di gigio e peggio non vi poteva capitare e di conseguenza gli innumerevoli fatti di cronaca nera e non, enrico segna anche questi tuoi concittadini veneti..hahahahahaahahahahahaahahahaha...ciao enrico..ciao e rodi di meno
2018-02-17 12:21:07
mik,uno di Musile di Piave (Ve) e l'altro di Mestre(Ve) corregionali tuoi