Caorle. Lavoratrice stagionale in hotel passeggia e nota un borsello abbandonato lungo la strada: dentro c'erano 15mila euro

Venerdì 3 Luglio 2020 di Riccardo Coppo
​Lavoratrice stagionale in hotel passeggia e nota un borsello abbandonato lungo la strada: dentro c'erano 15mila euro (Foto di analogicus da Pixabay)
1
CAORLE - Trova un borsello con circa 15mila euro e lo consegna ai Carabinieri di Caorle. Una bella storia di onestà e senso civico, sempre più rari al giorno d'oggi, arriva dalla località balneare veneziana. Martedì pomeriggio, Manuela Gusso, lavoratrice stagionale presso un albergo di Caorle, stava rientrando dalla spiaggia quando in Via Riva dei Bragozzi, accanto al porto peschereccio vicino al punto di primo intervento, ha notato un borsello abbandonato lungo la strada. Pensando che potesse contenere dei farmaci utilizzati da qualche turista, l'ha raccolto e portato a casa sperando di trovare all'interno documenti che potessero indicarne la proprietà. 

Una volta rientrata a casa, ha aperto la borsa e con grande stupore, invece dei farmaci, ha rinvenuto all'interno diverse migliaia di euro in contanti oltre alla patente ed al codice fiscale del proprietario del denaro. Senza pensarci due volte, la signora si è messa subito alla ricerca del proprietario tentando di rintracciarlo tramite Facebook per poi recarsi, insieme al marito, alla locale stazione dei Carabinieri di Via Traghete dove ha consegnato il borsello e tutto il suo contenuto. 

I carabinieri hanno quindi provveduto a rintracciare il giovane che aveva perduto la borsa. Con grande sollievo il proprietario, una volta contattato dai militari al comando del maresciallo Francesco Lambiase, ha potuto recuperare la borsa. Nemmeno per un attimo la tentazione di intascarsi il denaro ha sfiorato Manuela Gusso che ha dato prova di una integrità davvero fuori del comune.

GRANDE GESTO
La mia più grande preoccupazione era per il giovane che aveva perduto il borsello e che ha la stessa età di mio figlio ha raccontato l'onesta caorlotta Me lo sono immaginato nel panico per aver perduto il denaro ed alla sua disperata ricerca per le strade di Caorle. Non ho avuto alcun dubbio sulla necessità di riconsegnare immediatamente il borsello ai Carabinieri e quindi al legittimo proprietario. E' stato un gesto assolutamente naturale. E devo dire che mi sono emozionata quando il denaro è stato consegnato al proprietario che era visibilmente sollevato. L'onestà della cinquantacinquenne, già di per sé encomiabile, assume un connotato ancor più significativo se solo si pensa che quest'anno, a causa dei problemi causati dalla pandemia, ha avuto difficoltà a trovare un lavoro stagionale, dovendo adattarsi ad un impiego con orario ridotto.

E' significativo che anche in un momento di difficoltà causato dalla crisi post-covid vi siano persone capaci di dimostrare un così elevato senso civico ha commentato il comandante Lambiase, elogiando il bel gesto di Manuela Gusso.  © RIPRODUZIONE RISERVATA