Rubato alla "farfalla" Daniela Mogurean il tricolore donato dal presidente Mattarella

Venerdì 8 Ottobre 2021 di Lorenzo Mayer
Daniela Mogurean con il tricolore a Venezia

VENEZIA - Rubata a Venezia la bandiera italiana che il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella aveva donato a Daniela Mogurean, medaglia di bronzo con la squadra delle Farfalle alle Olimpiadi di Tokyo. Prima della partenza degli azzurri per il Giappone, il Capo dello Stato, durante la cerimonia di consegna del tricolore ai due portabandiera (la bandiera che poi è stata riconsegnata qualche giorno fa al Quirinale con le firme di tutti gli atleti saliti sul podio), aveva anche consegnato, ad ogni atleta, una bandiera come dono augurale e in bocca al lupo per le gare da affrontare. Ecco perchè per Dana, che a Venezia a vissuto con la mamma l'infanzia e diversi anni felici, quella bandiera era un po' come una seconda medaglia. Anzi la prima: in ordine cronologico, in quanto ricevuta prima delle gare e prima di salire sul podio.

Un tricolore che, per lei, rappresentava la realizzazione di un sogno, ovvero la partecipazione a un'Olimpiade, e l'orgoglio di essere italiana. Quella bandiera è salita con lei a Tokyo, c'era in tutti i momenti di gioia, ma anche di fatica, impegno, sacrificio e apprensione, vissuti dalle Farfalle fino alla gioia della conquista della medaglia. Tornata a Venezia, il 10 agosto scorso, con una medaglia olimpica al collo, la ginnasta ha voluto che quel tricolore così speciale, fosse appeso davanti al portone della sua casa a Venezia a Dorsoduro 3488 a pochi metri da Campo Santa Margherita, in questi giorni finita al centro delle proteste dei residenti per movida e intemperanze fino a notte fonda.

Nessuno, però, poteva immaginare che quella bandiera fosse in pericolo per vandalismi e intemperanze di qualche balordo. Invece la bandiera è stata rubata. A rivelare il furto è stata Silvia Ostab, mamma di Daniela, che vive in quella casa a Dorsoduro a Venezia. Ieri mattina la bandiera, che la signora aveva visto regolarmente fino alla sera prima davanti all'ingresso del palazzo, non c'era più. Qualcuno, durante la notte, l'ha portata via, rubata, strappata o buttata via, questo non è dato sapere. Un vessillo del valore commerciale di qualche euro, ma che ha un immensa importanza dal punto di vista dei valori e sotto l'aspetto affettivo. Un omaggio che Daniela a voluto fare a Venezia proprio per rappresentare il grande valore che questa città a per lei, che considera la sua casa.

Un oggetto bianco rosso e verde che, conoscendo la storia e la carriera sportiva della Farfalla veneziana, che da bambina si allenava in calle con tutti i suoi attrezzi, era diventato un orgoglio anche per tutti i residenti dello stabile e i vicini di casa. Perchè quella era "di Daniella, la meravigliosa Farfalla alle Olimpiadi di Tokyo medaglia di bronzo alle Olimpiadi". La mamma spera in un pentimento di chi l'ha portata via. Ce la riporti - lancia questo appello - per tutti noi a un grande valore. Speriamo che ce la facciano ritrovare. Purtroppo Venezia, con questi nuovi bar in Campo Santa Margherita, è diventata invivibile. L'altra sera ha sentito urla e schiamazzi fino a notte fonda. Al mattino sono scesa e la bandiera non c'era". 

Ultimo aggiornamento: 15:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA