Giovedì 10 Ottobre 2019, 09:45

All'Arsenale una nuova palestra da 2,5 milioni per avere l'ok al nuovo hotel

PER APPROFONDIRE: arsenale, nuova palestra, scuole, venezia
All'Arsenale una nuova palestra da 2,5 milioni per avere l'ok al nuovo hotel

di Elisio Trevisan

MESTRE - All'Arsenale la nuova palestra per le scuole Benedetti, Barbarigo e Sarpi. I privati di Mtk, pur di ottenere l'autorizzazione per realizzare un albergo nell'area degli ex Gasometri a San Francesco della Vigna, sono disposti a costruire l'impianto nell'area individuata dal Comune quest'estate a circa 300 metri di distanza dagli istituti nel terreno dell'Arsenale che si affaccia sul Rielo drio la Celestia o dell'Arsenal ed è compreso tra Calle Giazzo (sul canale delle Fondamenta Nuove) e la Fondamenta Case Nuove: un intervento da 2 milioni e mezzo di euro, contro i 700 mila previsti dal progetto precedente del 2008 che studenti e docenti hanno bocciato, e che i tedeschi che hanno costruito i quattro alberghi e i parcheggi multipiano in via Ca' Marcello a Mestre, sono disponibili a spendere, oltre agli altri soldi che hanno messo sul piatto per ulteriori opere pubbliche.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
All'Arsenale una nuova palestra da 2,5 milioni per avere l'ok al nuovo hotel
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 17 commenti presenti
2019-10-10 23:27:48
Ma non s'era detto basta hotel a Venezia? Un consiglio agli studenti: piuttosto ginnastica in un buco o continuare ad andare al Palasport piuttosto che cedere a questi compromessi speculativi.
2019-10-13 10:34:58
moh e' colpa degli studenti?! ma daiii... chi ha votato Brugnaro? gli studenti?!?
2019-10-10 20:44:59
ennesimo albergo... grazie Brugnaro!!!
2019-10-10 15:31:27
un detto volgaruccio nel nord est recita: pago e c.go! (i colombi lo fanno gratis però
2019-10-10 14:38:04
Mai costruiti cosi' tanti alberghi quanto durante la giunta Brugnaro. Il quale passera' alla storia come il sindaco che, ricevuta in eredita' una citta' simile a Disneyland, non contento l'abbia trasformata in un turistificio da vergognarsi davanti al mondo.