Furti e prostituzione, latitante arrestato dalla polizia a Graz in Austria: deve scontare 2 anni e 3 mesi

Giovedì 6 Maggio 2021
Furti e prostituzione, latitante arrestato dalla polizia a Graz in Austria: deve scontare 2 anni e 3 mesi
1

UDINE - Un cittadino romeno di 44 anni, G.C., è stato arrestato nei giorni scorsi dalla polizia di Udine, con la collaborazione dei colleghi austriaci, in esecuzione di un mandato di arresto europeo emesso a giugno 2019 dalla Procura generale presso la Corte d'Appello di Trieste. Deve scontare una pena di 2 anni, 3 mesi e 18 giorni, emessa a seguito delle condanne dei tribunali di Udine e Venezia e delle Corti d'Appello di Bologna e Venezia, per diversi reati commessi a TarvisioMestre e Modena fra il 2006 ed il 2015.

L'uomo era stato condannato per il furto di una vettura e un motore marino rubati a Mestre il 9 marzo 2007. In quello stesso anno era stato coinvolto in un'indagine della questura di Modena, quale componente di una consorteria italo-rumena-albanese che gestiva la prostituzione di diverse donne provenienti dall'est Europa, agevolandone anche il loro ingresso clandestino sul territorio nazionale. Nel gennaio 2015 era stato identificato dalla polizia di frontiera di Tarvisio, in ingresso in Italia nonostante fosse destinatario di un provvedimento di allontanamento emesso dal questore di Trento. La Squadra mobile, con il coordinamento della Procura generale presso la Corte d'Appello di Trieste e della Direzione centrale della polizia criminale, Servizio per la cooperazione Internazionale, lo ha rintracciato a Graz dove si era trasferito. Le procedure di estradizione sono in corso.

Ultimo aggiornamento: 16:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA