Fa snowboard, cade sulla pista nera e non ricorda più nulla

PER APPROFONDIRE: amnesia, caduta, montagna, ravascletto, sci, zoncolan
Il soccorso allo sportivi caduto sulla pista nera che ha perso la memoria

di Paola Treppo

RAVASCLETTO (Udine) - Sportivo cade sulle piste mentre fa snowboard, batte la testa e non ricorda più nulla, neanche il suo nome. È successo nel pomeriggio di oggi, mercoledì 17 gennaio, intorno alle 16, sul monte Zoncolan, a Ravascletto, in Carnia.

A rimanere ferito un cittadino di nazionalità croata di 30 anni che aveva scelto la pista 1 per fare snowboard con degli amici. Si tratta di una delle cosiddette "piste nere", cioè quelle che sono consigliate solo alle persone esperte e non hai principianti.

Il 30enne era senza casco e la brutta caduta sulla neve non è stata quindi attutita in alcun modo. Il croato è stato subito soccorso dagli agenti di polizia di Stato che fanno servizio di sicurezza sul polo sciistico carnico e che fanno capo al Commissariato di Tolmezzo. Gli agenti lo hanno affidato alle cure dell'equipe medica dell'elicottero del 118 decollato dalla eli superficie di Campoformido.

L'uomo, accolto in ospedale, non sarebbe in pericolo di vita e si spera che la sua amnesia sia solo temporanea. La polizia di Stato ricorda che l'uso del casco è obbligatorio sulla neve per i ragazzi fino ai 14 anni ma che è importante indossarlo a propria tutela a tutte le età. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 17 Gennaio 2018, 17:31






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Fa snowboard, cade sulla pista nera e non ricorda più nulla
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2018-01-18 14:26:18
Chiediamoli euro 10.000,00 e si ricordera' tutto !!
2018-01-18 11:55:30
A quando l’obbligo di casco e paraschiena?
2018-01-18 06:48:51
Oltre al casco ci sono anche protezioni da mettere sotto la giacca, assomiglianti a quelle dei giocatori di hockey.
2018-01-17 20:12:41
Gli agenti che fanno capo al commissariato di Tolmezzo.. E Chissenefrega chi li manda e da dove. L'altra settimana avete incensato il capo sceriffo li, la volta prima tizi comandati da Caio e sempronio.. Sempre statali pagati dal contribuente sono o no? Perché non lo scrivono? Perché pubblicizzare sempre le dirigenze? Non mi pare che comprando un paio di occhiali venga detto che le ha saldate quello e assemblate l'altro, a capo di un altro ancora. Quindi perché farlo per gli enti statali?
2018-01-17 21:37:29
e se l'elicottero invece che da campoformido partiva da palmanova cambiava qualcosa per la completezza della notizia? e se non ricordava nulla come sanno che è croato? forse dai documenti? allora possono mettere anche le generalità del tipo.