Lunedì 7 Ottobre 2019, 09:17

Dal Nordest all'Olanda, Matteo Monai è il ricercatore dell'anno /Il suo progetto

Matteo Monai è il ricercatore dell'anno

di Angela Pederiva

Giovedì 10 ottobre al Quirinale si terrà la cerimonia dell'Eni Award 2019, dedicato all'innovazione tecnologica nel campo dell'energia e dell'ambiente. E ad essere premiato dal presidente Sergio Mattarella come Giovane ricercatore dell'anno sarà un talento del Nordest, che da bambino sognava «di aprire un Jurassik Park con i dinosauri» e nel tempo libero suona la chitarra «spazientendo i vicini nelle ore notturne», ma intanto progetta biocarburanti contro l'inquinamento. Si tratta di Matteo Monai, 30enne di Cividale del Friuli (Udine), che ha studiato nove anni a Trieste fra laurea e dottorato in Chimica, per sei mesi è stato visiting student a Philadelphia in Pennsylvania e da un biennio lavora all'Università di Utrecht in Olanda come postdoc nel gruppo del professor Bert Weckhuysen, occupandosi di valorizzazione dell'anidride carbonica.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Dal Nordest all'Olanda, Matteo Monai è il ricercatore dell'anno /Il suo progetto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti