«Non stiamo bene»: si salvano dal monossido con un messaggio all'amica

​«Non stiamo bene»: si salvano dal monossido con un messaggio all'amica
UDINE - Una coppia di giovani, 28 anni lui e 25 lei, è stata ricoverata in ospedale perché rimasta intossicata da monossido di carbonio nell'appartamento in cui vive, al secondo piano di una palazzina in città. Le cause che hanno determinato la concentrazione di gas sono in corso di accertamento da parte dei Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Udine, secondo i quali sono comunque riconducibili a uno degli apparecchi alimentati a gas metano installati nella cucina dell'appartamento, e subito disattivati.

L'allarme è stato lanciato da un'amica della giovane, la quale ha ricevuto da questa un messaggio vocale in cui diceva di non sentirsi bene. L'amica, preoccupata, ha allertato i sanitari che, a loro volta, hanno chiesto l'intervento dei Vigili del Fuoco. La squadra giunta sul posto ha rilevato una forte concentrazione di monossido di carbonio in casa, in particolare in cucina e camera da letto. I due giovani erano coscienti all'arrivo dei vigili, ma sono stati ricoverati in ospedale a Udine. La giovane è stata in seguito trasferita in ospedale a Trieste. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 6 Novembre 2019, 09:48






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Non stiamo bene»: si salvano dal monossido con un messaggio all'amica
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti