Il presepe? All'istituto "Iqbal Masih"
si fa solo nelle ore di religione

Martedì 1 Dicembre 2015 di Elisabetta Batic
3
TRIESTE - Il presepe? «Essendo una tipica espressione di confessione religiosa, lo si può fare nelle ore di religione ma non come biglietto d'ingresso in una scuola». Parola del dirigente scolastico dell'Istituto comprensivo di Melara "Iqbal Masih" Andrea Avon che conferma quanto riportato oggi dal quotidiano locale precisando però che «i concerti non è vero che non li facciamo, sono numerosi a Natale con canzoni tipiche del periodo ma non c'è messaggio confessionale».

Diventa un caso quello dell'Istituto comprensivo di via Forlanini ma il dirigente è tranquillo: «Guardi che lo dicono le norme e il consiglio d'istituto l'ha confermato, noi vogliamo valorizzare e armonizzare i valori, non le differenze», perciò ok al presepe purchè non campeggi nell'atrio delle scuole materne, elementari e medie del rione.

Duro l'attacco della Lega Nord per voce del candidato sindaco Pierpaolo Roberti: «Valorizzare le tradizioni e rimuovere i dirigenti scolastici che vietano l'insegnamento delle basi della nostra cultura cristiana». «Il mistero della Natività e il presepe non sono solo elementi religiosi - aggiunge - ma culturali, tramandarli significa dunque rinverdire le radici della società in cui viviamo, frutto di 2000 anni di tradizione cristiana».

Ultimo aggiornamento: 15:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA