Atti osceni nel giardino pubblico dei ragazzi, 47enne in manette

Venerdì 23 Luglio 2021
foto di archivio

TRIESTE - Un uomo, di 47 anni, di origini slovene, è stato denunciato dalla Polizia Locale di Trieste perché compiva atti osceni in un giardino pubblico della città abitualmente frequentato da minorenni. L'uomo è stato colto in flagrante. La segnalazione è giunta da una ragazza di circa 16 anni che, nel tardo pomeriggio di mercoledì scorso, stava camminando nel giardino «de Tommasini» e, passando davanti alla panchina dov'era seduto l'uomo, l'ha visto compiere atti sessualmente espliciti. Si è quindi rivolta al Distretto B della Polizia Locale, che ha sede proprio in quel giardino, per riportare il fatto.

Gli agenti hanno chiesto l'ausilio al personale del Nucleo di Polizia Giudiziaria, che hanno individuato l'uomo notando che questi al passaggio di un'altra giovane donna ha ripetuto gli stessi gesti. Il fatto ha convinto gli agenti a intervenire e, in seguito al tentativo dell'uomo di opporsi al fermo, lo hanno ammanettato e portato negli uffici della caserma San Sebastiano. È stato denunciato in stato di libertà per atti osceni in luogo pubblico, aggravati dal fatto che il reato è stato commesso in un luogo abitualmente frequentato da minorenni. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA