Giubba militare e stivaloni ai vigili: «La sicurezza comincia da qui»

Venerdì 10 Settembre 2021 di Laura Bon
La proposta: per Severin i vigili urbani dovrebbero avere divise più militaresche
2

MONTEBELLUNA - Battaglia per la sicurezza a colpi di telecamere e vigili vestiti con stivaloni e giubbetto militaresco. Perchè il vestito, alle volte, fa il monaco. La pensa così Elzo Severin, vice sindaco reggente di Montebelluna ancora per poche settimane. Reagisce con rabbia al furto di una trentina di archi scuola ai danni dell’Archery club di via Castellana. E non ha dubbi: «Bisogna intensificare i controlli ed è una battaglia per la sicurezza che dovrà essere portata avanti». Poi, ancora: «Trovo incredibile -dice Severin- che per pochi spiccioli da ricavare con vendite on line si metta in ginocchio una società che sta cercando di ripartire dopo il Covid». Secondo il sindaco l’unica risposta può essere rappresentata da un’intensificazione delle misure volte a garantire la sicurezza.

LA RICETTA  A cominciare dal ruolo della polizia municipale. «Per prima cosa -afferma Severin- va aumentato il numero di uomini in servizio. Non solo. Credo che dovrebbe cambiare anche l’abbigliamento. Ne ho già parlato con il comandante. Non è sempre vero che l’abito non fa il monaco: vedere dei vigili con un aspetto più militaresco senza dubbio farebbe un certo effetto. Servirebbe da deterrente. Non mi riferisco solo alla pistola, che molti hanno già, ma all’aspetto complessivo. Li immagino con giubbotti militari e stivaloni, un po’ come quelli che girano in moto. Penso inoltre a delle figure che, come in altri Stati, nel momento in cui il misfatto accade, compaiono improvvisamente». E, secondo Severin, tale scelta non dovrebbe avere colore politico. «Credo che tutti siano d’accordo su questo punto, da destra a sinistra». Severin, La sua idea a proposito delle telecamere, è in parte diversa da quella manifestata a suo tempo da Marzio Favero. «Io metterei telecamere in ogni angolo -prosegue Severin- Ne abbiamo già 65 ma andrei ben oltre».

SOSTENERE LE SOCIETA’ Intanto, sui problemi delle società sportive, alle prese, in molti casi, con calo di iscritti, interviene Davide Quaggiotto, del Pd. «Bisogna sostenere le società sportive e il mondo dello sport. In altri Comuni vengono erogati contributi alle famiglie per favorire la pratica sportiva. Proprio l’anno scorso in consiglio comunale e sulla stampa, abbiamo posto il tema del sostegno allo sport in questa difficile fase e abbiamo citato la riduzione del numero di tesserati e la possibile diminuzione delle sponsorizzazioni». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA