Presa la donna che armata di pistola rapinava le gioiellerie

Martedì 27 Novembre 2018
9
VENEZIA - Era ricercata da alcuni mesi dal Tribunale di Treviso per aver commesso due violente rapine, di cui una armata di pistola, ai danni di gioiellerie nella provincia trevigiana. Una donna di 48 anni, di origine albanese, è stata arrestata oggi all'aeroporto Valerio Catullo di Verona, dove era sbarcata con volo proveniente da Tirana. Gli agenti della Polizia di Frontiera Aerea, insospettiti dal nervosismo della donna, hanno svolto controlli più accurati con interrogazioni nelle banche dati di Polizia. Così si è scoperto che a carico della cittadina straniera pendeva un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dall'Autorità Giudiziaria di Treviso per rapina, porto d'armi e lesioni. La donna è stata quindi arrestata e trasferita nel carcere di Montorio a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. Ultimo aggiornamento: 20:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA