Poker di titoli "Master" per Bortolozzi, super atleta di 85 anni qualificato per i Mondiali in Finlandia

Lunedì 20 Giugno 2022 di Redazione Web
Poker di titoli "Master" per Bortolozzi, super atleta di 85 anni qualificato per i Mondiali in Finlandia

TREVISO - Ancora titoli nazionali per la sezione trevigiana dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport che gareggia in manifestazioni in tutta Italia: l’infaticabile Giorgio Bortolozzi - 85 anni suonati - inanella un altro successo ai Nazionali di Atletica leggera tenutisi a Grosseto. Per lui un incredibile poker di titoli italiani categoria Master SM85. In Maremma ha vinto nel salto in alto - con la misura di 115 cm - stabilendo fra l’altro il nuovo record italiano di categoria; nel salto in lungo ha raggiunto i 3,33 metri e ha poi proseguito la serie di vittorie nel getto del peso spedendolo a ben 8,66 mt e infine ha chiuso la quaterna con il lancio del giavellotto che si è infilzato nel terreno a 23,42 mt.

Risultati eccezionali che sottolineano la grinta dell’atleta, classe 1937, che ora sta già preparando la valigia: destinazione Finlandia, per la precisione a Tampere, nel sud del Paese, per il WMA – World Masters Athletics – che non si disputava più dal 2018. L’Italia sarà presente con ben 188 atleti – tutti over 35 – ed è la sesta nazione per numero di partecipanti.  

Calcio Camminato

Se Bortolozzi trionfa sui campi erbosi purtroppo lo stesso non può dirsi della compagine trevigiana del Calcio Camminato: dopo aver giocato un’amichevole a Treviso a fine maggio la squadra trevigiana, che nel 2021 aveva portato a casa il titolo di vincitrice nell’Over 50, si è dovuta accontentare di un sesto posto. A Pisa alla quarta edizione del Campionato UNVS i nostri atleti non sono riusciti a bissare il successo ottenuto a Bassano, lo scorso anno.

Allo stadio Arena Garibaldi  il 4° Campionato ha visto coinvolte 15 squadre provenienti da Piemonte, Veneto, Campania, Lazio e Toscana divise fra le  categorie over 50 e over 60: il Treviso si è battuto contro Viareggio e Novara, le squadre del girone B, e ha vinto 4 a 0 con il Viareggio mentre con il Novara ha chiuso in pareggio con un 1 a 1 e un gol annullato che avrebbe permesso ai trevigiani di vincere il girone. La differenza reti però, ha premiato i piemontesi che contro un Viareggio – composto da soli 5 giocatori - avevano trionfato per 10 a zero. Così il Treviso nonostante le proteste si è visto negare l’accesso alle finali mentre il Novara ha affrontato prima il Pisa e poi il Bassano vincendo.

“Non è stata una trasferta fortunata – racconta Massimiliano Sottocorna, il mister dell’Ederly Treviso – anche se abbiamo giocato sul campo del Pisa che è veramente bello e particolarmente adatto al calcio camminato. Però a parte il grandissimo caldo siamo stati un po’ sorpresi dal nuovo regolamento e non siamo riusciti ad accedere alla finale. Inoltre in ogni partita ci hanno annullato un gol e questo ci ha fatto scendere un po’ il morale”.

Il sesto posto è arrivato dopo la sconfitta con il Biella e con il Borgomanero, le seconde classificate degli altri due gironi e per questo Treviso non è riuscita ad andare oltre un sesto posto che le va comunque un po’ stretto.

Ultimo aggiornamento: 21 Giugno, 20:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci