Il sindaco Chies positivo per la seconda volta: Consiglio comunale in video

Mercoledì 29 Dicembre 2021 di Elisa Giraud
Il sindaco di Conegliano, Fabio Chies, positivo al Covid per la seconda volta

CONEGLIANO Il sindaco Fabio Chies ha contratto il Covid per la seconda volta. È stato lui stesso ad annunciarlo sulla sua pagina social, come aveva fatto anche un anno e mezzo fa, nel marzo 2020, quando aveva contratto il virus la prima volta. «Dopo il tampone periodico che eseguo di prassi, pur essendo asintomatico, mi è stata riscontrata la positività – ha scritto Chies - per cui dovrò fermarmi per alcuni giorni, sarà una fine dell’anno particolare ma va bene così». È saltata così anche la seduta in presenza dell’ultimo consiglio comunale dell’anno la cui presidente Isabella Gianelloni, dopo essersi confrontata con il segretario comunale e gli altri consiglieri, ha stabilito che l’assemblea si sarebbe tenuta in modalità on line. Qualcuno non era d’accordo visto che non siamo in zona rossa, tuttavia Gianelloni ha chiarito che la decisione è stata una questione di opportunità. In questo momento, infatti, con un numero elevato di contagi, dovrebbe bastare il buonsenso per capire che è meglio evitare situazioni a rischio. 

IL PRIMO CITTADINO

Il primo cittadino, che non ha ancora fatto la terza dose, ha voluto rassicurare la cittadinanza precisando subito che sta bene, anche se la voce tradisce la presenza di un raffreddore. Non sa in che circostanza si sia contagiato: «Faccio i tamponi ogni due giorni circa – spiega – Mi tengo sotto controllo e così se sono positivo mi fermo subito». Qualcuno ha sollevato critiche dopo aver visto le foto dell’incontro che il sindaco ha avuto giovedì scorso con i piccoli alunni della scuola materna di Scomigo che sono andati in municipio per fare gli auguri al primo cittadino il quale non indossa la mascherina.

«Non tiriamo in mezzo i bambini, sono passati tanti giorni, non torniamo su questo episodio» si limita a dire Chies che precisa «io faccio i tamponi spesso perché non voglio essere di danno a nessuno». È molto sereno, pur avendo contratto il virus per la seconda volta. «L’importante è non stare male – dice – Io mi sono vaccinato e ho fatto tutto quello che dovevo, credo nell’importanza del vaccino». Chies era anche stato ad Assisi per l’inaugurazione del presepio artistico di Parè, un evento che aveva visto poi scoppiare un focolaio tra i pellegrini coneglianesi; ma il primo cittadino era andato con mezzi propri ed era poi risultato negativo al tampone di controllo.


L’ASSEMBLEA

Assemblea consigliare solo da remoto, dunque, e non senza problemi tecnici. La diretta sul canale Youtube del Comune è iniziata con una ventina di minuti di ritardo rispetto all’effettivo inizio del consiglio comunale. Tra i primi punti all’ordine del giorno c’erano l’approvazione delle aliquote dell’addizionale comunale Irpef e dell’Imu. Il consigliere di minoranza del Gruppo misto Alessandro Bortoluzzi ha proposto degli emendamenti per introdurre degli scaglioni di riduzione e l’esenzione del pagamento dell’Irpef per i redditi inferiori ai 13mila euro. Entrambe le proposte sono state respinte dalla maggioranza, mentre l’opposizione si è divisa: hanno votato favorevolmente alla proposta di introdurre scaglioni di riduzione dell’aliquota Bortoluzzi e Francesca Di Gaspero (Noi Democratici), si sono astenuti Gianelloni e gli altri consiglieri di Lega, Libertà civica e popolare e Fratelli d’Italia; mentre si sono detti favorevoli all’esenzione per i redditi fino a 13mila euro, oltre a Bortoluzzi, Di Gaspero (Noi Democratici), Garbellotto, Dugone e Secolo di Libertà civica e popolare, e Aggio di FdI, mentre si sono astenuti Tondato e Rilampa della Lega e Gianelloni. La previsione per il 2022 è che l’Irpef genererà un gettito di 4.530.000 euro. Una somma importante che contribuisce fortemente al mantenimento dei servizi offerti dal Comune non solo ai coneglianesi, ma pure ai residenti dei comuni limitrofi, come ha tenuto a sottolineare Enzo Perin (Avanti Tutta) anche nella discussione sulle agevolazioni per l’Imu. Come a dire che i coneglianesi pagano anche per i vicini.

 

Ultimo aggiornamento: 15:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA