Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Anziano isolato in casa di riposo positivo al Covid: «Voglio sapere chi ha contagiato mio papà»

Mercoledì 22 Dicembre 2021
Rianimazione Covid
4

VITTORIO VENETO - «Vogliamo sapere come papà abbia potuto contagiarsi se, come dicono, tutto il personale è vaccinato e con tampone negativo». I famigliari di Umberto, l'anziano ospite dell'istituto Cesana Malanotti di via Carbonera risultato positivo al Covid-19, esternano preoccupazione. A chiedere chiarimenti è Paola, una delle due figlie di Umberto che, da quando il padiglione è stato chiuso alle visite a seguito della positività del padre, si interroga su quel contagio.

I DUBBI

«Papà - spiega Paola - è affetto da una grave patologia ed è allettato; non si muove dalla stanza. Questo vuol dire che qualcuno gli ha portato il virus. Quando ha avuto il tampone positivo, dalla struttura ci hanno detto di farci il tampone. Sia io sia mia sorella siamo risultate negative, dunque non siamo state noi a contagiarlo». Fino ai primi di novembre Umberto era ospite di un'altra struttura, poi il trasferimento al Cesana Malanotti. «Nell'altra struttura per far visita ai propri cari non era sufficiente il Green pass: bisognava sottoporsi anche al tampone. Qui al Cesana chiedono solo il pass» afferma Paola. «Papà mercoledì della scorsa settimana ha fatto il tampone ed era negativo. Poi è stato sottoposto alla terza dose del vaccino e a seguire ha avuto un tampone positivo e non siamo state immediatamente avvisate - lamenta - Come non siamo state prontamente avvisate che domenica alle 4 del mattino aveva la febbre alta, tanto che è stato portato al pronto soccorso. Solo verso le 18, dopo varie telefonate, siamo riusciti a sapere come stava». «Papà - aggiunge Paola - è debole e malato. E noi famigliari vorremmo essergli vicino nel poco tempo che gli resta».

L'IPAB
«Seguiamo rigidamente tutti i protocolli e applichiamo la normativa replica il presidente dell'Ipab Giuseppe Maso - Tutto il personale e tutti gli altri ospiti sono vaccinati e sono risultati negativi al tampone. Ogni 4 giorni tutto il personale viene sottoposto a tampone. Non sappiamo come l'ospite abbia preso il Covid-19. Ci viene però anche qualche sospetto, dal momento che ora vengono eseguiti solo tamponi di quarta generazione e non molecolari: potrebbe trattarsi di un falso positivo. Abbiamo chiesto invano all'Usl, più volte, i tamponi molecolari. Il signore è costantemente seguito. Se i famigliari vogliono vedere la documentazione medica facciano un accesso atti: siamo trasparenti come il sole». Sei su 170 i dipendenti non vaccinati del Cesana Malanotti, allontanati dal 6 dicembre.
 

Ultimo aggiornamento: 09:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci