Anziano scippato in paese: cade e si rompe la gamba

Martedì 4 Agosto 2020 di Mauro Favaro
ARCADE Avvicinato, strattonato, derubato e spinto a terra. In pieno giorno e nel centro del paese. È costata una corsa all’ospedale e una frattura ossea a un anziano la rapina subita domenica mattina ad Arcade. Un nuovo caso di scippo con la tecnica “dell’abbraccio”, famigerato metodo impiegato proprio con le persone di età avanzata che stavolta sarebbe stato utilizzato da due donne al momento non identificate.
IL FURTO
L’episodio risale alla mattinata di domenica scorsa. Protagonista, suo malgrado, ne è stato un pensionato che vive in paese. L’anziano era uscito di casa a piedi e stava percorrendo via Madonnetta, nella zona residenziale a nord della cittadina. In strada sarebbe stato improvvisamente avvicinato da due donne mai viste prima, che con una scusa gli erano andate molto vicino. A quel punto, circondandolo, una delle due aveva allungato una mano, afferrando la catenina d’oro che l’uomo portava attorno al collo. Lui, accorgendosi di quanto stava accadendo, aveva cercato di resistere al furto, ma la donna gli aveva strappato con forza la collana mentre la complice strattonava il malcapitato. Il tutto è durato pochi, concitati, secondi, tanto che prima che qualcuno si rendesse conto dell’accaduto le due ladre erano già riuscite ad allontanarsi. A causa delle spinte ricevute tuttavia l’anziano ha riportato serie conseguenze, emerse soltanto nelle ore successive ai fatti quando è arrivato al pronto soccorso dolorante.
IL FERIMENTO
Dopo gli strattoni il pensionato aveva infatti perso l’equilibrio finendo per cadere sull’asfalto. A quel punto alcuni passanti sono accorsi a prestargli aiuto e, vedendo le sue difficoltà nel rialzarsi, hanno allertato il 118 chiedendo l’arrivo di un’ambulanza. L’anziano è quindi stato trasferito all’ospedale per gli accertamenti del caso e, nel corso del pomeriggio, gli esami radiografici hanno portato alla luce l’entità delle ferite rimediate. L’uomo nella caduta si era infatti procurato una frattura del collo del femore. Informati i familiari e ricevute le prime cure, la vittima ha successivamente sporto denuncia ai carabinieri che, raccolta la sua versione dei fatti, hanno avviato un’indagine per risalire all’identità delle due donne in fuga.  © RIPRODUZIONE RISERVATA