Violenze, abusi sessuali, film porno
Quattro giovani rugbisti a processo

Violenze, abusi sessuali, film porno  ​Quattro giovani rugbisti a processo
MOGLIANO VENETO - Addio al mito del terzo tempo nel rugby all'insegna del fair play. Martedì 11 ottobre davanti al Tribunale dei Minori di Venezia compariranno 4 rugbisti, studenti all'Accademia del Rugby di Mogliano Veneto, per rispondere delle accuse pesanti di violenza sessuale, violenza privata, estorsione, rapina e stalking nei confronti di un allievo sedicenne della scuola, fatti commessi nel 2015 (loro all'epoca avevano 17 anni).

I 4 ragazzi avrebbero colpito con calci, pugni e sprangate il sedicenne, usando anche il suo smartphone per vedere filmati pornografici. Ma secondo il gip le matricole venivano sistematicamente sottoposte ad atti di bullismo: alcuni sarebbero stati fatti sedere nudi su una sedia, anche legati, e costretti a bere litri d'acqua; altri, sempre nudi, dovevano indovinare titoli di canzoni e nel caso non le avessero riconosciute erano sottoposti a violenza sessuale. I quattro giocatori imputati sono giovani azzurri. L'accademia di Mogliano è direttamente finanziata dalla Federazione. I fatti, come detto, si sarebbero svolti nel corso dell’anno 2015 all’interno del Collegio Astori di Mogliano Veneto, dove è ospitata la relativa Accademia Zonale. Il sedicenne molestato era una giovane promessa del Cus Padova.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 5 Ottobre 2016, 10:38






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Violenze, abusi sessuali, film porno
Quattro giovani rugbisti a processo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 33 commenti presenti
2016-10-07 20:25:20
stefanotv sia mai dover ammettere che uno dei vostri si sia macchiato di cose aberranti vero? Lo schifo lasciamolo a Napoli che va bene così
2016-10-07 12:21:44
Tomasino qua non si parla di schiaffo sul sedere ma di sprangate (c'è una piccolissima differenza) e poi se permetti io non vorrei nemmeno la pacca sul sedere contro la mia volontà.
2016-10-06 12:18:36
@levriera2002@libero.it fino a prova contraria si parla di accuse al momento, non ci sono condanne. Saluti
2016-10-06 09:02:29
per Honi etc etc...la citazione era di Henry Blaha.
2016-10-06 08:43:09
Quoto Dm27. Anche a me fecero gli scherzi quando entrai in squadra. Il groar se non ricordo male. Nessun trauma, quando ritornai a casa raccontai l'esperienza ai miei genitori che, come me, la presero a ridere. Altri tempi...