La pista Destra Adige arriva a Badia: darà un colpo di pedale a tutta la zona

Lunedì 26 Settembre 2022 di Federico Rossi
Il cantiere della ciclabile a Villa d'Adige

BADIA POLESINE - Avanzano i lavori della ciclabile Destra Adige. Iniziano a vedersi i primi effetti dell’intervento in corso per valorizzare gli ambiti del fiume e creare un “corridoio” a portata di turisti e appassionati, sulla scia dell’opportunità offerta dalla mobilità lenta. Gli interventi sono partiti nelle scorse settimane, per creare un anello che dovrebbe toccare diversi paesi e città. In questi giorni, i lavori, hanno fiancheggiato il territorio della frazione di Villa d’Adige, entrando nel territorio di Badia Polesine, e da lì dovrebbero procedere. 
«Il percorso è già più agevole rispetto a prima - aggiorna l’assessore ai Lavori pubblici, Cristian Brenzan, che venerdì si è recato sul posto per vedere i primi risultati – da Castagnaro si sta ora agendo nella zona di Villa D’Adige».

AREA DA VALORIZZARE 

Gli interventi dànno già un’idea di quello che sarà il risultato definitivo: una larga pista dedicata alle due ruote che corre adiacente al fiume che delimita il confine settentrionale del Polesine. In attesa che le opere proseguano, l’amministrazione comunale sta ragionando su una serie di altri accorgimenti, dalla segnaletica, alla valorizzazione dell’area camper non distante dal fiume. «Una volte concluse le opere – prosegue l’esponente della giunta – la nostra intenzione è quella di realizzare altre iniziative, ad esempio prevedendo dei punti di sosta con panchine. Tra le ipotesi c’è quella della sistemazione della discesa che dall’argine porta all’area camper. Intendiamo anche sistemare il raccordo tra l’argine e via Felice Chieregato, comprendendo la discesa, e segnalare maggiormente la zona con apposita cartellonistica. In vista di un evento in programma per venerdì 30 settembre, è stata inoltre valorizzata l’area della golena e dell’aula didattica all’aperto». 

L’ALTRA OPERA 

Con l’inizio delle attività per il percorso pedonale della Destra Adige che coinvolge diversi comuni, l’amministrazione di Badia sta cercando di portare avanti anche la realizzazione dell’altra ciclabile, questa volta prevalentemente cittadina, che da via Migliorini dovrebbe portare fino agli ambiti del fiume, opera che ha ottenuto un contributo alcuni mesi fa. Il progetto prevede un importo complessivo di poco inferiore ai 100mila euro che sarà finanziato in larga parte da un contributo regionale già ottenuto dal Comune di Badia. Una volta ultimata, potrebbe andare ad inserirsi nel contesto della nascente Destra Adige, in coerenza con la maxi ciclopedonale. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci