Covid Veneto, 2002 nuovi positivi e 4 morti nel ponte del 25 aprile. Recuperate 130.000 prestazioni sanitarie

Martedì 26 Aprile 2022
Il bollettino del 26 aprile 2022

VENEZIA - Una altra giornata con dati Covid in rallentamento in Veneto: sono stati 2.002 i contagi registrati ieri, 25 aprile contro i 2.053 del giorno precedente. Sono numeri che tuttavia potrebbero risentire della bassa attività di tracciamento durante il "ponte" del 25 aprile. I morti sono 4. Il bollettino della Regione delle ore 8 del 26 aprile 2022 aggiorna così a 1.640.107 il totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia, e a 14.404 quello dei decessi. Scende il dato dei soggetti attualmente positivi, 73.834 (-487). È negativo invece l'aggiornamento sulla situazione ospedaliera: sono 893 (+16) i posti letto occupati in area medica da malati Covid, e 32 (-2) quelli in terapia intensiva. Treviso la provincia con più contagi (489).

Recuperate 130.000 prestazioni

Sta dando risultati significativi la maxi operazione di abbattimento delle liste d'attesa createsi a causa del Covid, attivata in tutte le sue strutture pubbliche (ospedali e ambulatori) dalla Regione Veneto che, nel primo trimestre del 2022, ha fatto registrare recuperi che vanno dal 46% degli screening, al 24% dell'attività ambulatoriale, al 22% dei ricoveri chirurgici, al 20% dell'attività ambulatoriale chirurgica. Lo testimonia il primo rapporto organico, realizzato dai tecnici della Sanità regionale, sui risultati ottenuti, che indicano in 130.308 le prestazioni già recuperate nei quattro diversi ambiti d'azione.

Si partiva da un arretrato di 450.218 prestazioni nel primo trimestre del 2022. «Donne e uomini della nostra Sanità - commenta Luca Zaia, presidente della Regione - hanno fatto e stanno facendo un lavoro eccezionale.

Li voglio ringraziare uno per uno, perché da mesi stanno effettuando sia gli interventi e le visite programmate, sia le prestazioni da recuperare, oltre che continuare la battaglia quotidiana per la guarigione degli ancora molti ricoverati e malati di Covid. Con questo ritmo - aggiunge - è ragionevole sperare che il recupero possa essere completato entro l'autunno. Sarebbe, sarà, un risultato da guinness dei primati». Nel primo trimestre 2022 sono stati effettuati 36.042 interventi chirurgici programmati. Erano in sospeso 63.134 interventi. Di questi ne sono stati eseguiti 13.618 (22%), per cui, ancora sospesi sono 49.516 (78%). Nell'ambito delle attività ambulatoriali, nel primo trimestre 2022 sono state effettuate 2.434.732 prestazioni. Erano in sospeso 224.426 prestazioni. Di queste ne sono state erogate 54.032 (24%), per cui, sono ancora sospese 170.394 (76%) Per quanto riguardata l'ambulatoriale chirurgica, nel primo trimestre 2022 sono state effettuate 27.693 prestazioni ambulatoriali di tipo chirurgico (es. ernie, cataratte, tunnel carpali...). Erano in sospeso 44.403 prestazioni. Di queste ne sono state erogate 8.779 (20%), per cui risultano ancora sospese 35.624 (80%) Per lo screening, nel primo trimestre 2022 sono state effettuate 54.444 prestazioni.. Erano in sospeso 118.255. Di queste ne sono state eseguite 54.444 (46%), per cui, risultano ancora sospese 63.811 (54%).

Ultimo aggiornamento: 14:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci