Famiglia sterminata in Macedonia: sequestrata la casa di Sacile

PER APPROFONDIRE: amit pocesta, casa, famiglia, macedonia, sacile, strage
Amid Pocesta e la moglie Nazmie Pocesta uccisi in 
Macedonia
SACILE - Agenti della Squadra Mobile e della Scientifica, con personale anche del reparto specializzato di Padova, hanno effettuato sabato 1 settembre un sopralluogo durato tre ore a Cornadella di Sacile, nella casa della famiglia Pocesta, uccisa una settimana fa a Debar in Macedonia:  sterminati a colpi di pistola Amid Pocesta, 55 anni, la moglie Nazmije, 53 anni, e la figlia Anila, di 14 anni.  Nell'immediato si era parlato di un coinvolgimento nella vicenda di Razim Findo, marito della sorella della donna uccisa e di sospetti e di una sua possibile fuga che il diretto interessato ha smentito: «Non è vero niente, sono libero e a casa, qui con mia figlia». 

Al termine del sopralluogo e delle verifiche che hanno riguardato soprattutto il materiale informatico, è stato disposto il sequestro dell'abitazione della famiglia Pocesta.

Le indagini intanto proseguono serrate alla ricerca di eventuali informazioni che possano far pensare che anche solo una parte del crimine possa essere stata progettata in Italia.  La Polizia di Stato è stata delegata a raccogliere elementi utili alle indagini - condotte in collaborazione con l'autorità macedone - dalla Procura di Pordenone.


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 1 Settembre 2018, 14:16






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Famiglia sterminata in Macedonia: sequestrata la casa di Sacile
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER