Fedriga: «Il Fvg non passerà in zona rossa, è sicuro resta arancione».

Venerdì 27 Novembre 2020
Il governatore Fedriga

TRIESTE  - Il Friuli Venezia Giulia non passerà in zona rossa e resterà in zona arancione. Lo spiega il governatore Massimiliano Fedriga dopo un colloquio con il ministro della Salute Speranza. «Ho sentito per le vie brevi il ministro Speranza - afferma Fedriga -, che mi ha confermato, anche alla luce delle rilevazioni nazionali, il miglioramento dei dati in Friuli Venezia Giulia. Questo comporta che ogni ipotesi di passaggio in zona rossa sia esclusa. Inoltre, se le statistiche continueranno a migliorare, con il nuovo Dpcm la Regione tornerà in zona gialla: una condizione che, numeri alla mano, sarebbe già realtà, ma che, ai sensi dell'ultimo decreto, necessita di 14 giorni per diventare esecutiva». «Al di là di questa buona notizia - prosegue il governatore - dobbiamo continuare a mettere in campo tutto l'impegno possibile a tutela della salute e delle attività economiche. Per questo, gli sforzi che faremo tutti insieme nei prossimi giorni saranno fondamentali per tornare in area gialla e, più nel lungo periodo, per tutelarci vicendevolmente e impedire che la curva dei contagi torni a salire».

I DETTAGLI

"Usciamo da questa settimana con la conferma da parte del Governo delle condizioni che collocano ancora il Friuli Venezia Giulia in zona arancione. Anzi, gli indicatori ci segnalano che, pur in una situazione di preoccupazione che non va nascosta, il nostro Rt tende a calare in modo significativo". Lo ha affermato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, nel corso della seduta  della III Commissione. "Senza fare polemiche di qualsiasi genere è bene chiarire che i dati resi noti da altre organizzazioni elaborati recentemente presentavano un problema di fondo. Erano stati caricati infatti i valori riguardanti i flussi delle positività elaborate dai laboratori privati tenendo conto solo dei numeri dei positivi: c'era il numeratore e non il denominatore, determinando così un aumento importante di quel parametro. Un problema certificato dalle anticipazioni fatte oggi dal Governo sulla situazione della nostra regione". "In questo momento è fondamentale mantenere la massima lucidità per affrontare con grande impegno e determinazione le diverse situazioni di criticità. In una fase di emergenza come quella che stiamo vivendo - ha sottolineato il vicegovernatore - tutti dovrebbero farsi un esame di coscienza prima di fare affermazioni avventate".

Ultimo aggiornamento: 19:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA