Covid, il Friuli Venezia Giulia verso un Natale in zona gialla: la quarta ondata si sta indebolendo

Lunedì 6 Dicembre 2021 di Marco Agrusti
Un bar in zona gialla

Il Friuli Venezia Giulia viaggia verso un Natale in “giallo”. Se sembra al momento scongiurata la temuta zona arancione (in realtà temuta solamente dai no-vax, viste le nuove regole), è infatti praticamente impossibile il ritorno in zona bianca. Il periodo delle feste, quindi, sarà con ogni probabilità segnato dalla fascia gialla. E questo perché la situazione della quarta ondata si è di fatto stabilizzata. Lo confermano infatti i dati settimanali che si “contano” come sempre la domenica. 


IL BILANCIO


Negli ultimi sette giorni ci sono stati solo 182 contagi in più rispetto alla settimana precedente. Nella rilevazione passata l’aumento era stato di oltre 400 casi. La curva ora è praticamente piatta, non c’è quasi più una crescita. E non è escluso che già nei prossimi giorni possa iniziare la discesa. Allo stesso tempo, com’è normale, l’incidenza tocca il suo picco con 364 contagi ogni 100mila abitanti. Ma il dato nettamente più importante è quello dei ricoveri. In sette giorni, infatti, si è passati da 278 a 288 malati in Medicina e da 27 a 28 pazienti in Rianimazione. Oscillazioni, più che aumenti. Ecco perché il Fvg non finirà in arancione (la soglia del 30 per cento delle Medicine è lontana) e perchè si può guardare al Natale con relativo ottimismo. 

 

Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre, 10:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Quirinale, l'età dei presidenti della Repubblica eletti

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci