In cella per 14 mesi, era innocente: l'ex rappresentante: «Ora pagatemi»

La villa dell'industriale rapinato il 16 febbraio 2012 a Blessaglia

di Cristina Antonutti

PASIANO - Inguaiato da un paio di telefonate «criptiche», costretto a 14 mesi di custodia cautelare in carcere e assolto con formula piena dalle accuse di associazione per delinquere, rapina e tentato omicidio. Sia in primo sia in secondo grado. Corrado Di Giovanni, 57 anni, è l'ex rappresentante di vernici scambiato per rapinatore (cioè di essere la "talpa" di una banda che nel febbraio 2012 a Blessaglia assaltò la villa di un imprenditore) che si è visto respingere dalla Corte d'appello di Venezia la richiesta di ristoro per l'ingiusta detenzione. Ma Di Giovanni non ci sta. E ora vuole il risarcimento: oggi a Roma sarà discusso il ricorso, lui chiede un ristoro di 516.000 euro, in base ai criteri previsti dalla legge (250 euro al giorno per ogni giorno di ingiusta detenzione)...
  
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 26 Aprile 2018, 12:45






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
In cella per 14 mesi, era innocente: l'ex rappresentante: «Ora pagatemi»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-04-26 15:20:23
ricordo che qualche anno fa il popolo italiano, sempre più inascoltato, votò a stragrande maggioranza il referendum sulla responsabilità civile e penale dei giudici......divenuto poi carta straccia !!!
2018-04-26 13:29:28
Il somalo presunto assassino di Ilaria Alpi e' stato indennizzato per ingiusta detenzione per qualche milione di euro. Il somalo appunto...
2018-04-26 13:19:58
Un amico magistrato un giorno mi disse: ma chi me lo farebbe fare a fare questo mestiere se dovessi pagare per un mio errore giudiziario? Sono inorridito... Sempre meglio un colpevole libero che un innocente in galera
2018-04-26 22:41:38
Raro esempio di magistrato bravuomo...