Azioni FriulAdria: i soci hanno già venduto al Crédit l'80% del pacchetto

Domenica 5 Settembre 2021
FriulAdria

PORDENONE - Le adesioni da parte dei piccoli azionisti di FriulAdria all'Opa lanciata dall'azionista di maggioranza della banca pordenonese Crédit Agricole hanno raggiunto nell'ultima settimana l'80 per cento del pacchetto azionario sul quale nelle scorse settimana è stata lanciata l'offerta. Lo ha comunicato in queste ore il vertice dell'istituto francese in Italia guidato dall'amministratore delegato Giampiero Maioli.

LA PROROGA

Lo stesso istituto ha comunicato che è stata avanzata alla Consob l'istanza di una proroga dal 10 al 17 settembre prossimi: cinque giorni di mercato aperto che potrebbero allungare di una settimana la possibilità di adesione, visto anche il periodo agostano in cui la procedura è partita. Nel caso in cui la richiesta di proroga ricevesse l'approvazione - comunica l'istituto bancario - l'offerente provvederà a darne comunicazione al mercato entro il 9 settembre. L'Offerta di pubblico acquisto riguarda il 17,2 per cento del capitale di FriulAdria detenuto dagli storici azionisti di minoranza che sono circa 14 mila. L'opa è partita il 9 agosto e la prima data di chiusura ipotizzata era stata quella del 10 settembre con pagamento della prima tranche delle quote il 15 settembre. È chiaro che se la Consob darà il via libera alla proroga anche il primo pagamento slitterà di alcuni giorni.

VERTICE FRIULADRIA

«Credit Agricole Italia ha scelto di investire 166 milioni di euro per offrire ai soci la possibilità di monetizzare il proprio investimento a un prezzo conveniente. È un riconoscimento alla loro fedeltà, un'opportunità importante per valorizzare le azioni di cui sono in possesso. Con questa operazione Crédit Agricole FriulAdria si dimostra ancora una volta banca capace di creare valore aggiunto per imprese, famiglie e stakeholder», ha sottolineato in una nota la presidente di Credit Agricole FriulAdria, Chiara Mio. Per il direttore generale di Credit Agricole FriulAdria, Carlo Piana «l'alto livello di adesione raggiunto fino a questo momento dall'Opa rivela l'apprezzamento degli oltre 14mila soci-clienti di Credit Agricole FriulAdria per l'offerta. Siamo fiduciosi che nei prossimi giorni le adesioni possano essere ancora più numerose. Il successo di questa operazione - ha aggiunto il direttore generale della banca pordenonese - rimarca la coerenza del nostro gruppo nel premiare la fedeltà dei soci, e il ruolo fondamentale del Credit Agricole quale punto di riferimento essenziale per il tessuto economico e sociale del Nord Est».
L'Opa lanciata dall'azionista di maggioranza (i francesi dal momento del loro ingresso detengono quasi l'83 per cento della banca pordenonese) sulla quota del 17% in mano a oltre 14 mila piccoli e storici azionisti pagherà invece 40 euro per ciascuna azione. L'azione ha oggi un valore (sceso negli anni anche a causa del mercato poco dinamico della piattaforma Himtf, nella quale FriulAdria era entrata tre anni fa) di circa 29 euro. 35 euro saranno pagati subito, mentre gli altri 5 tra tre anni a condizione che il socio mantenga un rapporto di clientela con la banca.
d.l.
 

Ultimo aggiornamento: 11:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA