Epatite nei bambini, Giorgio Palù dell'Aifa: «La causa più probabile è l'adenovirus umano F41»

Il presidente dell'Aifa ed ex membro del Cts risponde alla domanda sull'allarme per la nuova epatite acuta di origine sconosciuta

Lunedì 9 Maggio 2022
Epatite nei bambini, Giorgio Palù dell'Aifa: «La causa più probabile è l'adenovirus umano F41»

«Per ora non ha avuto la diffusione che si temeva, nonostante abbia colpito soprattutto bambini sotto i 5 anni non vaccinati contro Sars-Cov-2. La causa più probabile è l'adenovirus umano F41, già associato a forme gastroenteriche». Così Giorgio Palù, professore emerito di Virologia all'Università di Padova, presidente dell'Aifa ed ex membro del Cts, risponde alla domanda sull'allarme per la nuova epatite acuta di origine sconosciuta in un'intervista a 'La Stampa'.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci