Giovedì 25 Aprile 2019, 11:07

La passione di Alberto: «Così trasformo in bimbi malati in Superman»

La passione di Alberto: «Così trasformo in bimbi malati in Superman»

di Nicoletta Cozza

PADOVA - È il classico esempio di “cervello in fuga”: 27 anni, padovano, laureato in Ingegneria civile nel nostro Ateneo, ora negli Stati Uniti è artefice di importanti progetti di ricerca e sviluppo sull’Intelligenza artificiale e la Realtà aumentata. Che applica a 360 gradi, compreso il suo matrimonio, dove persino l’anello era in 3D.
Adesso, però, Alberto Tono, torna a Padova, perchè passione e competenze le rivolge a un’iniziativa straordinaria, realizzata tra l’altro da volontario e in collaborazione con l’Università da dove era partito: far entrare questa tecnologia in Pediatria, mettendola a disposizione gratuitamente, per far sì che i bambini affetti da patologie oncologiche possano alleviare i dolori dovuti al male, o alle terapie, vivendo appunto esperienze immersive.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La passione di Alberto: «Così trasformo in bimbi malati in Superman»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti