Ragazza teppista prende a calci una vetrina a Vittorio Veneto: rischia il linciaggio dei coetanei. Il Comune valuta il Daspo

Martedì 2 Aprile 2024 di Redazione Treviso
Una pattuglia dei carabinieri presidia il Quadrilatero a Vittorio Veneto

VITTORIO VENETO (TREVISO) – Prende a calci la vetrina di un negozio sfitto fino a spaccarla e rischia il linciaggio dei coetanei. La ragazza è riuscita a scappare ma ora rischia il Daspo urbano.

Il vandalismo è andato in scena sabato 30 marzo, vigilia di Pasqua, in centro a Vittorio Veneto.

La giovanissima ha preso di mira la vetrata di un’attività del Quadrilatero chiusa oramai da tempo e l’ha mandata in frantumi a suon di pedate. Una bravata dettata dalla “noia”, come spesso accade. Ma la differenza, stavolta è che i coetanei hanno reagito: volevano fargliela pagare.

Alla fine ha prevalso la ragione e, anziché affidarsi a una giustizia sommaria, sono state chiamate le forze dell’ordine. La giovane teppista, già nota, ha fatto in tempo ad allontanarsi. Ma oggi, 2 aprile, il sindaco Antonio Miatto e il comandante della polizia locale decideranno quali provvedimenti adottare nei confronti della responsabile. 

Ultimo aggiornamento: 3 Aprile, 08:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci