Sabato 9 Novembre 2019, 21:14

Frana-killer a Cortina: scagionato l'ex sindaco Franceschi, non c’entra

Andrea Franceschi, ex sindaco di Cortina

di Lauredana Marsiglia

Il fascicolo penale per la morte di Carla Catturani, vittima della frana che la sera del 5 agosto 2017 distrusse Alverà, si è alleggerito di tre posizioni. È caduta l’accusa di omicidio colposo nei confronti dell’ex sindaco Andrea Franceschi, dell’ex assessore Stefano Verocai e del tecnico comunale Stefano Zardini Lacedelli.
Resta in piedi solo la posizione di Sandro D’Agostini, all’epoca dirigente di Veneto Strade, ente gestore della Regionale 48 delle Dolomiti dove si consumò la tragedia. Per lui i parenti della vittima hanno chiesto una riclassificazione del reato da omicidio colposo a omicidio stradale. Richiesta che non ha trovato d’accordo il pubblico ministero Roberta Gallego, ma che ha visto il giudice per le indagini preliminari riservarsi una decisione, attesa per i prossimi giorni. Se l’istanza di inasprire il reato dovesse essere accolta costituirebbe sicuramente un precedente destinato ad aprire scenari procedurali diversi su molti altri casi di omicidio colposo, andando di fatto a parificre chi occupa una strada con un veicolo con quanti sono chiamati a gestirne l’integrità e la sicurezza. Ci sarà da discutere.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Frana-killer a Cortina: scagionato l'ex sindaco Franceschi, non c’entra
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti