Mercoledì 10 Ottobre 2018, 13:52

«Marocchino di m...» all'ubriaco che piomba in bar con l'auto. A processo

PER APPROFONDIRE: feltre, insulti, marocchino, razzismo
L'auto del marocchino piombata sulla porta del locale pubblico
FELTRE - «Ha rischiato di uccidere qualcuno». Giacomo Ferro non ci sta a passare per razzista o la testa calda della situazione. Si è ritrovato a processo per minaccia perché dopo quello schianto, avvenuto sulla porta del suo locale il Ferro's Burger, in via Tofana Prima, avrebbe detto al conducente: «Ti ammazzo, marocchino di m...».

Il processo di fronte al giudice di pace si è aperto l'altro giorno, ma Ferro, dopo quei fatti denunciò a sua volta il marocchino e potrebbe quindi esserci un processo a parti invertite. Ferro vuole raccontare quanto patito quella notte, quando, per poco, quell'automobilista ubriaco entrò in auto nel suo locale. «Tornava da una cena aziendale - racconta Ferro - e era completamente ubriaco. Sentii un botto tremendo e vidi l'auto sulla porta. Lui era accasciato, addormentato e ubriaco, sul sedile passeggero. Uscii a spegnere il motore della vettura, per la paura che bruciasse tutto. Poi rientrai per chiamare i carabinieri». Il barista telefona al 112, ma quando il marocchino si risveglia e vede che sta per chiamare le forze dell'ordine sarebbe uscito come una furia rompendogli il cellulare. «A quel punto - prosegue Ferro - per la paura che si rimettesse in auto e facesse altri danni gli ho preso le chiavi. Ma solo per questo».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Marocchino di m...» all'ubriaco che piomba in bar con l'auto. A processo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 16 commenti presenti
2018-10-11 11:45:49
ma se e' sono razzista chi se ne frega!!! adesso, come sempre, condanniamo uno perche' esprime un giudizio, ma non chi commette un reato!! maddai, la parola uccide piu' dell'azione
2018-10-10 23:10:16
La solita italia, indagini sempre a senso unico. Hanno fatto più danni le parole pronunciate dal barista, oppure l'auto di quel gentiluomo che è piombata nel bar? Io direi che sarebbe giusto procedere dando la priorità a chi ha avuto il danno maggiore, poi si valutino altri particolari. Purtroppo però, in italia non funziona così, di solito le vittime sono meno tutelate dei loro carnefici.
2018-10-10 22:59:03
Ha fatto bene i calcoli il marocchino. Se vince la causa incassa vari Soldini se la perde non paga nulla nemmeno l'avvocato n'è risarcisce il querelato tanto è nullatenente. Chiamatelo ingenuo......
2018-10-10 20:19:33
Ormai in Italia siamo con aria fritta in testa. Basta che uno straniero qualsiasi ti denunci e passi da razzista. Loro hanno il diritto sancito dalla costituzione di fare qualsiasi cosa impunemente e noi abbiamo il dovere altrettanto sancito dalla costituzione di sopportare ogni sopruso a testa bassa. E questa l'italia che vogliamo? in altri paesi il Sig. marocchino sarebbe in galera e a lungo e la sua parola da ubriaco avrebbe il valore che un un paese sano le darebbe.
2018-10-10 18:20:44
Aberrante Non ci sono parole, bisogna assolutamente passare ai fatti