Costituzione e borse di studio ai neo maggiorenni e agli studenti

Sabato 25 Gennaio 2020 di Francesca Cinel
 E' stata consegnate ai 68 neo dicottenni del 2019 una copia della Costituzione italiana dell'Unione Sette Ville
QUERO VAS - Una doppia cerimonia dedicata ai giovani del territorio al centro culturale “Bice Lazzari” di Quero: consegna delle borse di studio agli studenti meritevoli e della costituzione italiana ai neodiciottenni dei comuni dell’Unione Sette Ville. Coinvolti in totale 92 ragazzi. In totale 24 le borse di studio assegnate. Per le scuole primarie hanno ricevuto il riconoscimento Alice De Colle, Veronica Rizzotto e Isacco De Paoli della scuola di Alano, Ke Xiao e Alessandro Porta della scuola di Quero Vas. Per le scuole medie, Hisham Boudalia, Damiano Valmassoi, Diego Proverbio e Simone Rizzotto per la scuola di Alano, Giacomo Zanolla, Syria Orsato e Alessio Spada per la scuola di Quero Vas, tutti usciti con il voto finale di 9. Per le superiori Alex Zancaner residente ad Alano, Gianluca Casamatta e Arianna Mazzoni residenti a Quero Vas. Premiati anche 9 neodottori: per la laurea di 1° livello si sono distinti Nilo Forcellini di Alano, Arianna Marcer ed Eddy Benato, di Quero Vas. Per le lauree magistrali premiati Gian Marco Franceschini ed Elisa Mozzelin, residenti ad Alano, poi Denis Andreazza, Carol Faccinetto, Christel Cecchin e Matilde Miuzzi, residenti a Quero Vas. «Questo è uno dei momenti più qualificanti della vita amministrativa di un sindaco - commenta Serenella Bogana - Alcuni premiati sono stati miei alunni». «Quest’anno ricorre il 20. dell’iniziativa delle borse di studio sostenuta dalle amministrazioni comunali - aggiunge Bruno Zanolla - Questa serata è motivo di orgoglio». La seconda parte della serata è stata dedicata ai neodiciottenni, in totale 68 tra Alano e Quero Vas. A introdurre la cerimonia di consegna delle costituzioni sono stati 4 ragazzi di 3, media delle scuole di Alano e Quero, che hanno letto 4 articoli della costituzione, accompagnati ciascuno da una riflessione: il 3. sulle pari dignità sociale e sull’eguaglianza, il 4. sul diritto al lavoro, l’11. sul ripudio della guerra e il 34. riguardante la scuola. Un momento frutto di un progetto condiviso tra biblioteca e scuole del territorio dedicato all’educazione alla cittadinanza e alla legalità che gli alunni svolgono annualmente. È arrivato il momento, quindi, del “passaggio di consegne” ufficiale. Come atto simbolico per aver raggiunto la “maggior età”, come stabilisce la normativa nazionale, i sindaci dei due comuni hanno consegnato una copia della Costituzione Italiana ai ragazzi che nel 2019 hanno compiuto diciotto anni. «Entrano a pieno diritto nella comunità di Alano e Quero Vas. Siamo qui per accoglierli e per farli sentire attori principali di questa comunità - commenta la sindaca Bogana - Con questa “iniziazione” alla vita adulta cominciano un percorso responsabile e attivo all’interno del territorio». © RIPRODUZIONE RISERVATA