Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Il carnevale di Sedico non si arrende: sfilata dei carri mascherati a fine maggio

Lunedì 23 Maggio 2022 di Egidio Pasuch
La sfilata dei carri allegorici a Sedico

SEDICO - Va in archivio un’insolita edizione di "Colori, sapori e profumi di primavera" abbinata stavolta alle sfilate dei carri allegorici che, lo scorso febbraio, erano saltate a causa della situazione pandemica allora incerta. L’allegria del Carnevale è arrivata lo stesso a Sedico, anche se fuori stagione. E la risposta del grande pubblico non è stata entusiastica come lo sarebbe stata, probabilmente, nel momento naturale della stagione. Le due sfilate che una settimana prima erano saltate a causa del maltempo, stavolta, si sono svolte regolarmente. Ma ai bordi della strada non c’era la folla delle grandi occasioni. 

LA RIPARTENZA
Ciononostante, per la pro loco che organizzava la festa, è stato un bilancio abbastanza positivo. «Quest’anno siamo ripartiti tra mille peripezie – commenta infatti il presidente della Pro loco di Sedico, Claudio Mezzavilla - ma era importante ricominciare a vivere il nostro paese. Per forza maggiore avevamo dovuto sospendere per due anni consecutivi la festa e per un anno il carnevale. Avevamo deciso, in accordo con l’amministrazione comunale, di raggruppare in un unico evento le due manifestazioni. Stiamo vivendo in un momento di grande tristezza e sconforto, se guardiamo all’Ucraina. Ma è proprio perché siamo consapevoli di ciò che sta succedendo che volevamo, nel nostro piccolo, fare qualcosa per aiutare gli altri. In passato abbiamo deciso di raccogliere fondi da destinare alle popolazioni terremotate del centro Italia». 

SOLIDARIETÀ
E proprio all’insegna della solidarietà è trascorsa anche questa edizione della Fiera di primavera. A Sedico infatti sono arrivati con una loro delegazione i gemelli di Colmurano, cittadina nelle Marche aiutata dalla pro loco dopo che un disastroso terremoto l’aveva messa in ginocchio anni fa. «Abbiamo stretto – spiega il presidente della pro loco, Claudio Mezzavilla - una grande e sincera amicizia pluriennale con la Pro loco e il comune di Colmurano, diventata poi gemellaggio. Tale amicizia si è estesa stavolta anche ai gruppi dei Donatori di sangue che si sono gemellati in questa occasione. Agli ospiti abbiamo fatto visitare anche la mostra dedicata a Luigi Cima». 

GLI EVENTI
Se la risposta della gente alle sfilate dei carri allegorici fuori stagione è stata numericamente tiepida, i carri proposti da quattro gruppi locali sono stati molto apprezzati dai presenti. Successo anche migliore ha avuto una passeggiata guidata sulle antiche Rogge con pastasciutta finale in piazza per tutti. Stesso discorso per la mostra fotografica “Skate-land” ospitata nella sede della cooperativa Bhlyster di via Marconi, l’intrattenimento musicale in piazza con vari chioschi aperti, la passerella di mascherine in un pomeriggio di animazioni dedicate e truccabimbi. Successo particolare ha riscosso infine il simposio di scultura con gli artisti Beppino Lorenzet, Sara Andrich, Gianluca De Nard, Paolo Moro, Italo De Gol, Tiziano Di Giusto e il gruppo San Rocco di Prapavei. Le loro opere sono state posizionate anche lungo le antiche rogge e a Prapavei. Intanto hanno chiuso con successo anche le varie mostre a carattere culturale allestite in margine a questa festa. Quella dedicata alla strada romana che da Longano arrivava a San Fermo, ad esemoio, ha riservato non poche sorprese e presto, probabilmente, diventerà anche un libro, come ha anticipato il suo curatore, Gianni De Vecchi. Non è ancora finita. Le estrazioni dei numeri della lotteria di carnevale si terranno martedì 31 maggio alle 20.30 nella sala conferenze di Villa Patt. E il pranzo di ringraziamento ai volontari si terrà domenica 5 giugno alle 12.30 al ristorante La buona tavola. 

Ultimo aggiornamento: 17:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci