Domenica 14 Luglio 2019, 12:36

Carlo Budel: «Un giorno ho deciso di lasciare il posto in fabbrica e venire a 3.343 metri, sulla Marmolada»

«Un giorno ho deciso di lasciare il posto in fabbrica e venire a 3.343 metri, sulla Marmolada»

di Raffaella Gabrieli

BELLUNO - Carlo Budel, bellunese di Santa Giustina, dal 2018 è il custode della Capanna Punta Penìa sulla regina delle Dolomiti. Qui a 3.343 metri, postando foto sui social racconta la vita sulla cima, dall'alba al tramonto, la neve estiva e le tremende burrasche: «Un giorno ho deciso di lasciare il posto in fabbrica ed eccomi qui». Oltre 90 mila seguaci da tutto il mondo.



IL PERSONAGGIO
Una giovinezza irrequieta, un rapporto di odio-amore con la famiglia, una profonda insofferenza per il lavoro in fabbrica. E poi la redenzione. «L'amore per la montagna mi ha fatto scoprire i veri valori della vita e a oltre 40 anni, sulla cima più alta delle Dolomiti, sono rinato». Carlo Budel, custode della Capanna Punta Penìa, rifugio posto sulla
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Carlo Budel: «Un giorno ho deciso di lasciare il posto in fabbrica e venire a 3.343 metri, sulla Marmolada»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2019-07-15 12:33:56
.... c'è chi si redime sulla via per damasco. chi sulla marmolada.. in ciò non c'è redenzione ma solo mancanza di coraggio.. fuggire dal mondo è viltà. amare la montagna è farle violenza (l'amore è sempre violenza ).. essa va rispettata se si è in grado di comprenderne il concetto.. non vedo in ciò ne notizia. ne eroi.. solo ..
2019-07-15 10:15:01
Sono stata parecchie volte lassù, a Punta Penìa e ho visto l'alba (l'alba sulla Marmolada è uno spettacolo unico). Ognuno sceglie la propria strada, lui ha fatto la sua scelta. Merita rispetto e perchè no...un po' di invidia. Io non potrei permettermelo.
2019-07-15 09:00:40
Se non ci fosse Facebook sarebbe una storia come tante altre
2019-07-15 07:42:22
Fermati la, mi raccomando....ciao enrico..ciao.
2019-07-15 05:41:00
Chi esalta ed enfatizza...forse non resisterebbe due giorni.Ricordo vecchi amici che invece sulla Cima della Marmolda scavavano nellaneve un ricovero detto TRUNA e mettevano a dura prova sacchi pelo e materassini e piumini e fornelletti.Per passare adaltre imprese ben allenati a tutto..