Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Incidente mentre vanno al funerale: morte sette persone della stessa famiglia

Sopravvissute solo due persone al terribile impatto con un Tir

Giovedì 23 Giugno 2022
Vanno al funerale, ma muoiono in un incidente: sette persone della stessa famiglia perdono la vita

Un funerale si è trasformato in una tragedia. Sette persone della stessa famiglia sono morte mentre erano in viaggio per dare l'ultimo saluto a un loro parente. È accaduto in Nuova Zelanda, a Picton, nella notte tra domenica e lunedì 21 giugno. Anche un bambino tra le vittime. Solo un alcune un adolescente e un uomo sono sopravvissuti all'incidente.

Omicidio Pamela Mastropietro, Cassazione: «Dal killer freddezza e capacità di previsione». Pende ancora l'aggravante della violenza sessuale

Morti per andare al funerale, l'incidente

Il mezzo, un furgone Toyota Hiace, si è schiantato frontalmente contro un tir che arrivava dalla direzione opposta. Pedro Clariman, 26enne neozelandese, ha visto la sua intera famiglia sterminata. Insieme a lui è sopravvissuto solo il 16enne Luie Lagud, ricoverato però in gravissime condizioni. Tutti gli altri 7 a bordo hanno perso la vita.

Cadavere senza testa ritrovato in Romagna, è dell'agricoltore 55enne Franco Severi: mistero sull'Appennino

I nomi delle vittime

Nello schianto frontale tra furgone e tir sono morti l’insegnante di scuola Paul Brown, 61 anni, sua moglie Diseree Brown, 48 anni, e il loro figlio più piccolo Mark, di 14 anni. Con loro c’era anche la sorella di Diseree, Divine Dolar, 56 anni, e la figlia di questa, Flordeliza Dolar, 19 anni, e infine la moglie di Pedro e la figlioletta di appena 10 mesi. Sull’incidente verrà condotta un’indagine, per capire cosa possa essere successo. Il furgone su cui viaggiava la famiglia ha completamente invaso l’altra corsia finendo contro un Tir in corsa nel verso opposto. Non si esclude la possibilità di un colpo di sonno.

I sopravvissuti

Uno dei sopravvissuti all'orribile incidente di domenica a Picton ha mosso i primi passi in ospedale, mentre un altro è uscito bene dall'intervento chirurgico e sarà visitato dai parenti oggi. Pedro Clariman, 26 anni, si sta riprendendo bene, ha detto un membro della famiglia all'Herald, ed era stato in grado di camminare, anche se con difficoltà. C'è anche speranza di guarigione per l'altra sopravvissuta Luie Lagud, 16 anni, il cui intervento chirurgico al Wellington Hospital è andato bene, ha detto il membro della famiglia. Hanno detto che sarebbero andati a trovarlo in ospedale più tardi oggi. Luie ha subito ferite significative alla colonna vertebrale e alla testa ed era in precedenza in coma in ospedale. Arriva dopo che le sette persone morte nell'incidente di Picton avevano trascorso i loro ultimi giorni in un vorticoso viaggio di quattro giorni che attraversava l'Isola del Sud. Nove persone erano a bordo del furgone quando domenica mattina si è schiantato frontalmente contro un camion. Solo due sono sopravvissuti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA