Torniamo al contante, è la moneta elettronica che favorisce la grande elusione fiscale

PER APPROFONDIRE: contante, elettronica, moneta
Bombardato, ormai, da alcuni media, dall’inesistente/incredibile/inconcepibile/sbagliato dilemma/equazione: “contante uguale Paese con minor civiltà e carta di credito uguale Paese con maggior civiltà”mi viene spontanea, mio malgrado ritenendo la questione fantascientifica, la domanda: “la moneta elettronica foraggia l’elusione fiscale?”.

In effetti, volendo perder tempo a rispondere a tale domanda, mi rispondo che chi acquista sui cosiddetti “giganti del web” lo fa al 99% usando la moneta elettronica, quella che viene elogiata perché, per chissà quale motivo, si dice scoraggi l’evasione fiscale rispetto al contante.
Ora, io non so se quanto espongo in seguito sia vero ma, se ho ben capito, tali giganti del web, dagli stessi alcuni media che “criminalizzano come poco civile” l‘uso del contante, vengono additati come responsabili di gran parte dell’elusione fiscale perché, tali alcuni media, ci dicono che i “giganti del web” facciano elusione fiscale scegliendosi sede in Paesi  ove pagino imposte bassissime per poi fare profitto, senza pagare imposte, in altri Paesi, per esempio in Italia; per cui, tali alcuni media, auspicano che i governi legiferino in merito mettendo fine alla cosiddetta presunta elusione.
Se tali tesi sono vere verrebbe da dire che l’uso della moneta elettronica foraggi l’elusione fiscale e, quindi, sarebbe bene tornare all’uso del contante?

Comunque sia, io, ormai, noto che, nei negozi (nello specifico mi riferisco a quelli che frequento, di strumenti musicali), non riesco quasi più  trovare niente di particolarmente interessante e, anzi, alcuni, li vedo sull’orlo della chiusura in quanto mi sembra che non riescano a difendersi, per ovvi motivi, dalla concorrenza delle vendite on line dei “giganti del web”; cosa che mi preoccupa per vari motivi: in primis perché trovo inaccettabile acquistare strumenti musicali on line perché questi andrebbero provati e confrontati e perché nel trasporto è possibile il loro danneggiamento e troverei scomodo l’andirivieni all’ufficio postale, in secondo luogo perché io, non usando moneta elettronica, mi trovo escluso dal poter acquistare on line, mentre i negozi ormai hanno solo prodotti più commerciali; in terzo luogo perché temo che, quando tutti i negozi, quelli che le tasse le pagano salate, chiuderanno per la concorrenza insostenibile dei “giganti del web”, questi, da una posizione ormai di monopolio, temo che potrebbero alzare i prezzi a loro piacimento.
Viva, quindi, il contante!
Giuseppe Casagrande
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 26 Ottobre 2019, 17:15






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Torniamo al contante, è la moneta elettronica che favorisce la grande elusione fiscale
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2019-10-30 10:21:24
Mi pare si tenda a confondere l'uso del pagamento elettronico con gli acquisiti on line. Vero che per gli acquisiti on line non si usa praticamente mai il contante, ma non è questo il punto. L'obiettivo è di sostituire il contante presso gli esercizi commerciali al fine di poter avere tracciamento dei ricavi degli stessi. E non solo: pensiamo a tutti i professionisti di cui possiamo aver necessità nel corso della nostra quotidianità. Ovviamente vanno in primis regolamentate le commissioni richieste per le transazioni in modo da non pesare iniquamente su chi incassa.
2019-11-01 18:35:06
Ho appreso che ci sono degli Stati negli USA dove ci sono multe salatissime per chi NON ACCETTA il pagamento in contanti (altro che carte....). La cosa è dovuta alla presa d'atto che molti non abbienti... non dispongono di carte di credito....e nemmeno hanno conti bancari. Ma da noi questo aspetto "sociale" sembra sfugga.
2019-11-04 14:15:44
Mi sembra che sfugga anche l'aspetto che negli USA se trovano qualcuno che evade lo sbattono in galera perchè è un reato penale. Fa una bella differenza e si possono tranquillamente permettere anche l'uso del contante. Qui è decisamente tutt'altra cosa e si inizia a parlare di penale solo dopo 70 anni di evasione disinvolta. Non sfugge che chi evade ruba i servizi pagati da chi non evade, se vogliamo parlare di aspetto "sociale".
2019-11-11 14:12:33
Bah, gli Stati Uniti sono belli perché sono vari. Nel new jersey, già una decina di fa c'erano stazioni ferroviarie dotate di sole macchine automatiche che accettavano solo carte di credito. Ricordo che già 30 anni fa se pagavi in contanti in certi ristoranti ti guardavano come se fossi stato Al Capone.