Terremoto all'Aquila, notte di scosse. Scuole chiuse oggi in Ciociaria, disagi sui treni

PER APPROFONDIRE: l'aquila, napoli, roma, sora, terremoto
Terremoto in Abruzzo, notte di scosse
Terremoto, una forte scossa è stata avvertita in provincia dell'Aquila alle 18.35. La stima dell'Ingv parla di magnitudo di 4.4 con epicentro 5 km a sud-est di Balsorano, al confine tra Lazio e Abruzzo. La profondità è di soli 14 km. Altri comuni vicini all'epicentro sono Sora e Pescosolido. Il sisma è stato avvertito chiaramente anche a Roma, ma soprattutto nel basso Lazio da Frosinone a Cassino e Sora. Sui social network molti riferiscono di aver sentito la scossa persino a Napoli. Nella Capitale il terremoto è stato avvertito in particolare nella zona est ed anche nei quartieri centrali. Molte chiamate ai vigili del fuoco. Non ci sono per il momento segnalazioni di danni.


Gente in strada. Subito dopo la scossa la popolazione ad Avezzano e in alcuni paesi della Marsica si è riversata in strada. Al momento non sono segnalati danni a persone o cose. La scossa è stata avvertita nettamente anche a Chieti.
 
Chiamate ai numeri di emergenza a Roma. Paura a Roma dove la scossa di terremoto è stata avvertita distintamente in diverse zone della città. Decine le chiamate arrivate in pochi minuti al Numero unico di emergenza Nue 112. Secondo quanto si è appreso, sono circa 50 finora da parte di cittadini spaventati. Al momento non vengono segnalati feriti o danni nella Capitale. Le chiamate stanno arrivando principalmente dal quadrante est. Il terremoto è stato avvertito anche a Rieti e nel Frusinate.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 7 Novembre 2019, 18:41






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Terremoto all'Aquila, notte di scosse. Scuole chiuse oggi in Ciociaria, disagi sui treni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-11-08 19:06:26
Immagino Saviano, Lerner e Oliviero Toscani che, lasciando per un attimo gli immigrati clandestini al loro caldo abbraccio, accorrono in Abruzzo a portare solidarieta' ai tewrremotati.
2019-11-07 20:02:35
all'aquila hanno appena inaugurato l'ufficio postale a dieci anni esatti dal terremoto con praticamente le macerie ancora sul posto. ho l'impressione che se in puglia dobbiamo mandare i medici per spiegare come fare una sanità decente qui all'aquila è meglio mandare un pò di friulani a spiegare come funziona un minimo di ricostruzione.