Sesso con una 13enne, Don Ruggeri chiede scusa.
Il vescovo: "Nessun risarcimento per la vittima"

Sabato 7 Dicembre 2013 di Elisabetta Rossi
Don Giangiacomo Ruggeri

PESARO - La Curia di Fano non ha risarcito e non dovrŗ risarcire la tredicenne vittima delle attenzioni sessuali di don Giacomo Ruggeri, il sacerdote ed ex portavoce del vescovo Trasarti appena condannato a 2 anni e 6 mesi di reclusione. Lo precisa in una nota lo stesso monsignor Trasarti, attraverso il suo legale, l’avvocato Irene Ciani, all’indomani della conclusione del processo di primo grado.

¬ęLa sentenza della magistratura in sede penale non ha, e non potrebbe avere, conseguenze dirette sugli uffici diocesani ovvero sui ministeri in pregresso svolti dal parroco. Secondo la normativa vigente interverr√†, nelle sedi dovute e a breve, il processo canonico all’esito del quale saranno adottati provvedimenti sui quali il vescovo Trasarti non ha alcuna potest√†¬Ľ. In merito alla sospensione:

¬ęSi rammenta che ad oggi √® vigente il decreto gi√† reso dal vescovo Trasarti con il quale il parroco resta sospeso da ogni ministero pastorale, da ogni funzione in uffici o incarichi diocesani o extradiocesani e da ogni atto sacramentale¬Ľ. ¬ęSulle dichiarazioni rese da terzi inerenti asseriti, e assolutamente infondati, coinvolgimenti in sede civile e risarcitoria della Curia vescovile, la Curia non avr√† difficolt√† a dimostrare, in ogni sede, la propria completa e totale estraneit√†¬Ľ.

E in serata interviene anche don Giacomo Ruggeri: ¬ęSono profondamente addolorato - scrive - Mai, in nessun modo, ho avuto nell’animo e nei gesti altri sentimenti che non fossero un affetto sincero. √ą vero per√≤ che in quello che √® accaduto ho confuso il modo di esprimere questo affetto. Qualcuno ha ripetutamente scritto cose false, distorte ed esagerate circa i miei comportamenti, qualcuno ha parlato di violenza: niente di pi√Ļ falso e lontano dai fatti e dal mio essere. Quello che invece √® vero, e lo riconosco, √® che a volte baci e carezze, perch√© esclusivamente di questo si tratta, sono proprio fuori luogo¬Ľ. Poi aggiunge: ¬ęChiedo profondamente perdono a coloro che ho coinvolto in prima persona¬Ľ.

Ultimo aggiornamento: 8 Dicembre, 08:42