Follia all'asilo nido: scoppia una maxi-lite tra i piccoli ospiti, titolare nei guai

Il titolare della struttura aveva cancellato l'intera memoria dal sistema di video sorveglianza

Martedì 7 Dicembre 2021
Follia all'asilo nido: scoppia una maxi-lite tra i piccoli ospiti, titolare nei guai

Un'aggressione tra bimbi dell'asilo lasciati soli per oltre 40 minuti durante il riposo pomeridiano. E le immagini della video sorveglianza cancellate. Sono gli elementi per cui il titolare di un asilo privato di Palmi, in provincia di Reggio Calabria, è stato denunciato per favoreggiamento personale e tre operatrici per abbandono di minore. Le indagini della Polizia hanno preso il via dopo la denuncia presentata dai genitori di un piccolo ospite della struttura. La famiglia ha raccontato che il figlio era stato aggredito da un altro bambino mentre erano entrambi stati affidati al nido.

 

Leggi anche > Brandeburgo: padre stermina la famiglia, aveva falsificato il Green pass e temeva di perdere i figli

 

Gli investigatori, per ricostruire i fatti, si sono recati nell'asilo per avere informazioni dal titolare e estrapolare le immagini del sistema di video sorveglianza presente nell'asilo. Gli agenti hanno però constatato che il titolare aveva cancellato l'intera memoria dal sistema di video sorveglianza e scaricato su memoria esterna soltanto una parte delle immagini. I frame sono stati comunque consegnati ai poliziotti che hanno avuto modo di accertare l'aggressione avvenuta durante il riposo pomeridiano che si era svolto per oltre 40 minuti senza vigilanza.

 

Il titolare dell'asilo è stato denunciato così per favoreggiamento personale vista la cancellazione di una parte delle immagini e le tre operatrici per abbandono di minori per la mancanza di controllo.

Ultimo aggiornamento: 19:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA