"I rom mi hanno picchiata. Adesso ho paura, nessuno mi protegge". Il dramma di Hellen in diretta tv /Guarda

PER APPROFONDIRE: hellen, la vita in diretta, rom, trieste
Hellen voleva solo aiutare una collega, e per farlo l'ha convinta a lasciare il fidanzato violento. È questo il motivo alla base della vendetta dell'uomo, che, con il fratello, ha preso a pugni in faccia la povera donna.





Hellen racconta la sua storia a La Vita in Diretta e spiega: "Adesso ho paura, nessuno mi protegge da loro". Aveva solo convinto una collega a lasciare uno dei due aggressori.

I due, entrati al bar Flavia di Trieste, prima hanno cominciato lanciando bicchieri, poi a prenderla a schiaffi e pugni sul volto.





Una volta intervenuto, il suo compagno, che lavora nel locale, è stato colpito anch'egli alla testa con violenza inaudita.

Fortunatamente l'intervento della Polizia ha fermato i due fratelli Caris, entrambi di etnia rom, che sono stati arrestati.

Ma i due usciranno presto dal carcere probabilmente, e da qui nascono le preoccupazioni di Hellen.


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 22 Aprile 2017, 21:09






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
"I rom mi hanno picchiata. Adesso ho paura, nessuno mi protegge". Il dramma di Hellen in diretta tv /Guarda
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 14 commenti presenti
2017-04-24 10:51:22
l'altro ieri parlavo con due carabinieri che conosco, mi hanno riferito che mai e poi mai potranno difendere i cittadini usando le loro pistole senza la possibilità che il giudice di turno li accusi di eccesso di legittima difesa. voilà questa è l'italiotta della boldri e pope francisco...
2017-04-24 09:56:58
se questa donna ascoltasse attentamente le parole del santo padre, non dovrebbe avere nessuna preoccupazione
2017-04-24 09:38:15
Verrà il momento per i rom che la pagheranno per ogni singola malefatta finora fatta e sarà un conto salato.
2017-04-24 10:54:08
qualcuno ci ha già provato, ma qualche genio lo ha fermato.
2017-04-24 11:30:43
Tranquillo, è solo questione di tempo.