Dal Papa la famiglia francese arrivata a Roma dopo 8 mesi di cammino: «Come stanno i vostri piedi?»

Giovedì 23 Gennaio 2020 di Franca Giansoldati
Dal Papa la famiglia francese arrivata a Roma dopo 8 mesi di cammino: «come stanno i vostri piedi?»

Città del Vaticano - «In che condizione sono i vostri piedi? E dove avete parcheggiato in Vaticano i vostri asinelli?» Papa Francesco ha scherzato a lungo con la famiglia francese di Elise e Nisl Payelle, e con i loro tre bambini. Li ha ricevuti ieri mattina, al termine dell'udienza del mercoledì, durante il baciamano. La loro storia aveva fatto il giro del mondo: dopo otto mesi questi due medici sono arrivati da Bordeaux fino a Roma con due asinelli, attraversando la Francia e l'Italia. Il Papa ha ascoltato con attenzione la loro storia, firmando la Bibbia che li ha accompagnati per tutto il tragitto. 

«E' stato con noi simpatico e molto caloroso. Si è informato su come stavano nostri piedi, se eravamo stanchi e poi ha fatto una domanda sugli asinelli. Noi gli abbiamo spiegato che le bestie le avevamo lasciate al bed and brekfast di via del Casaletto. E lui ci ha detto che avremmo potuti portarli con noi e lasciare dentro al Vaticano e non avrebbero dato fastidio».

La famiglia Payelle ha intrapreso il lungo viaggio per trascorrere un periodo di tempo con i figli e fare capire loro che «nella vita bisogna essere sempre pronti agli imprevisti, ad accogliere le persone, ad essere aperti e fiduciosi, ad ascoltare la Parola di Dio. Sicuramente abbiamo insegnato loro che si può vivere benissimo senza un telefonino in mano o un gioco elettronico. Ora torneremo tutti a casa più ricchi e più felici. Penso che sia stata la cosa più bella cha abbiamo fatto assieme».

Ultimo aggiornamento: 13:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA