Chiara Ugolini, l'autopsia riscontra numerosi traumi interni: ma la causa della morte resta un mistero

Mercoledì 8 Settembre 2021
Chiara Ugolini, l'autopsia riscontra numerosi traumi interni: ma la causa della morte è ancora un mistero

L'autopsia sul corpo di Chiara Ugolini, durata 4 ore, non ha permesso di determinare con esattezza la causa della morte della giovane. È quanto apprende l'Ansa da fonti vicine all'inchiesta. Per l'omicidio della ragazza è in arresto Emanuele Impellizzeri, suo vicino di casa. L'esame autoptico ha riscontrato diversi traumi interni, alla nuca, al torace, all'addome, segno di una colluttazione violenta con l'aggressore, ma nessuna lesione che da sola spieghi la causa del decesso. Da approfondire, infine l'entità dei danni causati dalla candeggina, messa sullo straccio usato dal killer, che Chiara è stata costretta ad ingerire.

Chiara Ugolini, Emanuele Impellizzeri non risponde e resta in carcere: il gip convalida il fermo

Chiara Ugolini, Impellizzeri sarebbe entrato in casa da finestra di servizio

Emanuele Impellizzeri si sarebbe introdotto nell'appartamento di Chiara Ugolini da una delle finestre di servizio della scala del condominio, che dà accesso al terrazzino dell'appartamento della vittima. Il particolare è emerso oggi, sulla base degli accertamenti svolti dai carabinieri. L'aggressore non si sarebbe dunque introdotto nell'appartamento della vittima arrampicandosi dal suo balcone, come era stato ipotizzato in un primo momento. All'interno del suo alloggio, verosimilmente la ragazza ha sorpreso Impellizzeri e ne è nata una colluttazione, culminata con l'aggressione mortale in cucina.

Ultimo aggiornamento: 27 Settembre, 13:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA