Sabato 20 Aprile 2019, 10:46

Emergenza medici, L'Usl assume 10 dottori: arrivano dalla Romania

PER APPROFONDIRE: assunzioni, medici, romania, treviso
Emergenza medici, L'Usl assume 10 dottori: arrivano dalla Romania

di Mauro Favaro

TREVISO Medici romeni negli ospedali trevigiani. Arrivano i camici bianchi dell'est Europa a coprire i buchi negli organici causati dalla carenza di specialisti. L'Usl della Marca ne ha già individuati dieci.Firmeranno il contratto non appena sarà definita la convenzione con l'Università di Timisoara, città della Romania che sorge poco distante dai confini con Serbia e Ungheria. Il collegamento è già collaudato. Timisoara è gemellata proprio con Treviso. Negli anni scorsi è stato aperto un ponte diretto tra i due paesi. La città rumena, polo industriale, ha accolto parecchie imprese della Marca. E ora i medici seguono la strada inversa. «Abbiamo individuato dieci medici a Timisoara. Non sono ancora tutti quelli che ci servirebbero. Ma è quanto ci basta per evitare emergenze conferma Francesco Benazzi, direttore generale dell'Usl trevigiana nel momento in cui verrà siglata la convenzione con l'università, procederemo con la firma dei contratti e con le assunzioni». 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Emergenza medici, L'Usl assume 10 dottori: arrivano dalla Romania
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 18 commenti presenti
2019-04-21 09:19:11
E mai possibile che si debba arrivare a questo? con tutti i laureati in medicina che stando alle statistiche ci sono in Italia 2 sono le cose o i nostri dottori pretendono troppo oppure gli stranieri sono sottopagati. N.B. in Germania non e` da meno tantissimi stranieri
2019-04-21 07:11:32
Vista ieri puntatona Report:qui abbiamo in mente il reddito di cittadinanza, poi teniamo le fabbriche di vestiario chiuse e private di macchinari per andare a far fabbricare le divise di Esercito,Carainieri, Guardia diFinanza, Forestale, Marina, Vigili del fuoco in Romania...o forse da li' anche in Moldovia o Azherbijan..Ovvero 40 mila posti di lavoro italiano persi.Puro TAFAZZISMO.I medici in Italia ci sono, contanto di esame di stato...mettiamoli all'opera senza assurdi test e super quizzoni( in Romania li fanno??')...e piano piano si specializzano.
2019-04-20 21:47:55
Sì, sig. michelangelo79 2019-04-20 15:01:22, la sanità del Paese è a pezzi (20 piccole sanità regionali!), è assurdo, oltre che costosissimo… La conclusione ragionevole è una sola: togliamo la sanità alle Regioni e torniamo alla sanità unica per tutto il Paese. Altrimenti dovremo aspettarci sempre più una sanità gestita come la logistica, o peggio… comunque sempre più a rotoli… (è talmente ovvio che lo capisce anche un infante)
2019-04-20 21:25:35
E' incredibile, lo sfascio di questo paese è inarrestabile!
2019-04-20 17:46:00
Doive sta la novità? Sono decenni, ripeto decenni, che vengono contrattati infermieri e medici dai paesi dell'Est.