Avvocato malato di diabete muore in Venezuela: manca insulina per le cure

PER APPROFONDIRE: diabete, insulina, italo carli, ospedale
La foto della famiglia Carli, cerchiato Italo Carli

di Redazione Online

VENEZIA Il legale di origini veneziane Italo Carli, 58 anni, è morto  in Venezuela: era ricoverato in una clinica all'avanguardia nella città diValencia, ma la mancanza di farmaci negli ospedali del Paese sudamericano ha provocato la tragedia.

E' stato il cugino, l'avvocato veneziano Marco Sitran, a diffondere la notizia sui social sulla propria pagina Fb e a ricordare la figura del parente che era legatissimo alle sue origini. Carli è morto per una crisi diabetica, senza la dose di insulina che avrebbe potuto salvarlo. Il fratello che lo aveva accompagnato in ospedale ha tentato di tutto. 

Italo Carli - che aveva  4 fratelli  - era nato in Venezuela da padre veneziano, marinaio sui mercantili molto noto in città. Alcuni  familiari  vivono ancora in laguna così come i parenti della famiglia Sitran. 

Il 58enne legale era stato in Italia a lungo per gli studi vivendo per 12  anni al Lido, mentre frequentava l'università a Padova e Ferrara. Dopo la laurea in Legge tornò in Venezuela dove ha svolto anche mansioni di guidice ed era tuttora in attività. 

La tragedia è avvenuta a fine gennaio ma la notizia è stata resa nota solo in questi giorni.


ALTRI PARTICOLARI SUL GAZZETTINO DI DOMANI, 10 FEBBRAIO
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 9 Febbraio 2019, 09:51






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Avvocato malato di diabete muore in Venezuela: manca insulina per le cure
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 45 commenti presenti
2019-02-09 14:52:18
Di che embargo sta' parlando? Gli Stati Uniti non hanno imposto nessun embargo al Venezuela. Lei confonde le giuste sanzioni inflitte ai criminali del governo coinvolti in riciclaggio di denaro e traffico di droga con l' embargo. Dagli Stati Uniti e dai paesi Europei arrivano ogni giorno a Caracas confezioni di medicinali e altri generi di prima necessita' che i privati inviano in soccorso della popolazione. Ci fosse un' embargo non potrebbero nemmeno partire. Aggiungo che le medicine e I generi di prima necessita' inviati da Stati Uniti, Puerto Rico, Germania etc sono bloccate a Cucuta proprio dalla narcodittatura che governa e opprime. E se proprio vogliamo continuare le posso comunicare che in Venezuela manca tutto perche' questo governo ha espropriato tutte le aziende ( Sidor, Alcasa, Venalum, Ferrominera, Pdvsa..) portandole alla rovina. Si informi
2019-02-09 13:37:06
Poteva mancare il solito sinistro che accusa gli USA di tutti i mali del mondo? No che non poteva...e si è pure scordato di dire che la colpa è anche di Israele. Meno male che le medicine saranno fornite dai soliti "poveri palestinesi, poveri palestinesi....."
2019-02-09 13:42:17
Dalle notizie riportate dalla Rai News e altri principali media nazionali e internazionali,l'esercito di Maduro ha bloccato l'ingresso di aiuti umanitari offerti dai governi stranieri.A chi dobbiamo credere allora,agli principali media internazionali che hanno una lunga reputazione,o agli giornalini complottisti i quali legge Fenoldi da anni?Veramente è possibile che le notizie verificate anche da video siano tutte montature come pensa il 2% che è sempre contrario a tutto e tutti?
2019-02-09 12:12:37
Giorni fa in TV (La7) c'era l'intervista a una rappresentante di un CAF gestito dai sindacati in merito alle problematiche della legge 100. Mentre la signora concionava sui difetti della legge, sottolineando tutti gli errori del governo, alle sue spalle si vedeva appeso sul muro una grande ritratto del presidente Chavez (in mimetica e basco rosso) il "padre" dell'attuale disastro in Venezuela. Eggia' ciascuno ha gli eroi che si merita
2019-02-09 18:53:15
Non si scordi l'Ungheria, la Cecoslovacchia ( conosce Jan Palach??, la dottrina della "sovranità limitata, i gulag e neppure il suo amico Mao. Sitratta della storia dei paesi della felicità..... Poi mi spiega come mai nella cattiva America il sistema regge mentre nella buona unione sovietica...ci illumini sulle democratiche basi su cui si sono fondati i sistemi democratici comunisti che, per fortuna del mondo, sono allo sbando totale