Esce in pedalò con la fidanzata: 26enne annega a 150 metri dalla spiaggia

Martedì 24 Luglio 2018
I soccorsi sulla riva
22

JESOLO (VENEZIA) - Pare non sapesse nuotare, ma ha deciso di fare il bagno restando aggrappato al pedalò per tutto il tempo, fino a quando è finito sott'acqua pare per una congestione, la ragazza (che ha paura dell'acqua) non è riuscita a soccorrerlo. Il bagnino dalla spiaggia si è subito tuffato e lo ha raggiunto a nuoto, quindi  lo ha riportato a riva dove gli ha praticato a lungo il massaggio cardiaco, ma non c’è stato niente da fare. per un 26enne  residente a Negrar (Vr), Daniel Petris, di origini romene, ma da tempo in Italia.

I due fidanzat in vacanza a Jesolo intorno alle 14 avevano  noleggiato  un pedalò al consorzio Marconi e si sono allontanati fino a circa 150 metri dal pontile. Nessuno dei due sapeva nuotare. Ciò nonostante Daniel  ha deciso di scendere in acqua rimanendo  aggrappato al pedalò. All’improvviso ha mollato la presa e la compagna non è più riuscita a salvarlo. Un bagnino della JesolMare della torretta 19 ha raggiunto la coppia a nuoto e, intercettato il 26enne, lo ha portato a riva, dove ha cominciato le manovre di rianimazione, continuate con l’arrivo del Suem. Purtroppo, però, è stato tutto inutile. 

L'uomo che aveva noleggiato il pedalò alla coppia veronese si è sentito male sulla spiaggia, pare per un infarto, ed è stato ricoverato all'Angelo di Mestre.

++ I particolari sul Gazzettino del 25 luglio ++ 

Ultimo aggiornamento: 25 Luglio, 14:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA