Esposte le foto delle borseggiatrici:
gli operatori rischiano una denuncia

Martedì 28 Giugno 2016
50

VENEZIA - Potrebbe avere anche risvolti penali la manifestazione di sabato degli ambulanti di Riva degli Schiavoni. In quella occasione gli operatori veneziani che da anni gestiscono i banchetti nella zona della Prigioni protestavano contro l’invasione di borseggiatrici e di venditori ambulanti abusivi. Oltre ad alcuni striscioni, i promotori dell’iniziativa avevano anche realizzato dai cartelli con alcune fotografie. In queste immagini erano ritratte anche alcune donne che, secondo i manifestanti, negli ultimi tempi avrebbero compiuto dei borseggi in centro storico.

L’obiettivo, in pratica, era quello di sensibilizzare turisti e veneziani a portare la massima attenzione, soprattutto nei luoghi affollati, per evitare furti e altro. Ma una scelta di questo tipo, ovviamente, può comportare anche degli aspetti penali dal momento che una persona che si vede ritratta in questi manifesti potrebbe anche presentare una denuncia per diffamazione collegata all’accusa di furto. Una strada, questa, che appare un po’ difficile da prendere in un contesto di questo tipo.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA