Anziano militare sfrattato, interviene
in extremis il Governo e sospende

PER APPROFONDIRE: pinotti, sfratto, sturniolo, trieste
nella foto Filippo Sturniolo

di Elisabetta Batic

TRIESTE - Momenti di tensione questa mattina al primo piano di uno stabile in via Donadoni 23. Qui abitano il siciliano Filippo Sturniolo, anziano militare in pensione e la moglie invalida al 100%. La coppia ha 4 figli. All'uomo era stato intimato uno sfratto esecutivo: l'immobile, di proprietà del Ministero della Difesa, deve essere messo in vendita su base d'asta. Due anni fa la prima lettera: o Turniolo acquistava l'appartamento oppure sarebbe potuto rimanere in affitto se aveva compiuto 65 anni d'età.



L'anziano aveva risposto che desiderava restare in affitto. "Non seppi più nulla - spiega tra le lacrime - fino allo scorso maggio quando mi arrivò un'altra lettera nella quale mi si diceva che dovevamo lasciare l'appartamento entro il 27 settembre". Lettera inviata dal Comando militare nord di Padova che ha la delega del Ministero della Difesa per avviare le procedure di sfratto.







A Sturniolo era stata fatta l'offerta di poter acquistare entro 90 giorni l'appartamento. L'anziano però ha seguito un'altra strada decidendo di fare ricorso al Presidente della Repubblica dal quale - riferisce - non ha mai ricevuto risposta. Vittima della burocrazia si era dimenticato di inviare a Padova copia della raccomandata inoltrata al Capo dello Stato.



Poi di colpo l'invito a sgomberare casa: "Sono stato trattato peggio di un delinquente, ho chiesto solo che mi venisse lasciato almeno un mese per trovare un'altra sistemazione" si sfoga l'anziano artificiere antisabotaggio circondato dai figli: "Non chiediamo l'elemosina ma l'esercito si può vergognare". "Andremo via - dice la figlia Adelina - ma non trattati come abusivi".



Sul posto, oltre al candidato sindaco della Destra Sociale Luca Chiavegatti, anche il deputato della Lega Nord Massimiliano Fedriga che ha subito telefonato al ministro della Difesa Roberta Pinotti ricevendo in diretta la buona notizia: sfratto sospeso ma entro il 27 novembre la famiglia Sturniolo dovrà trovare un nuovo alloggio.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 9 Ottobre 2015, 13:58






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Anziano militare sfrattato, interviene
in extremis il Governo e sospende
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
2015-10-18 20:13:55
Mi scuso per i troppi errori di battitura: la fretta!
2015-10-17 22:11:55
Che grado aveva questo siognore? Mio padre maresciallo di un corpo militarizzato con l'aiuto di mia mamma sarta ha mantenuto all'università tre figli e si è costruito due case: una in paese e una in montagna. Il padre di una mia collega insegnate, colonello dell'aeronautica con uno stipendi ben maggiore, non si costruì neppure un prefabbricato e se ne stava in comodato d'uso gratuito nella casa di una sorella: evidentemente viveva "carpe diem"! E poi qusesto signor Filippo con quattro figli come mai non ha messo insieme i soldini per comprarsi l'alloggio demaniale in vendita: evidentemente debbono aver preferito fare altro uso dei loro soldi! Io non conosco la situazione e non giudico il suo operato ma...penso che in tempi di vascche obese abbia vissuto alla giornata!"
2015-10-10 01:29:23
Non è vero che non ha diritto. Gli alloggi dei militari in servizio sono considerati a tutti gli effetti case in affitto e quando vengono concessi per motivi di servizio si usufruisce del canone agevolato fissato da leggi e regolamenti appositi. Quando il militare va in pensione, se non lo libera nei termini di legge previsti, dovrà pagare il canone a prezzo di mercato e se lo stesso immobile è richiesto da altri militari deve essere liberato. Se nessun altro militare fa richiesta, viene concessa la permanenza ma a prezzo di mercato e non a canone agevolato. L'anziano militare non sta quindi togliendo niente a nessuno e non sta occupando la casa abusivamente perchè paga il canone ed i servizi (luce acqua gas ecc..).
2015-10-09 23:43:30
per gli extracomunitari però la casa è un diritto. Che schifo di nazione governata da incapaci in malafede.
2015-10-09 22:53:21
per non avere ,diciamo, questi problemi aveva tutto il tempo per farsi una casetta; anche perchè era un dipendente a stpendio garantito.