Rapporto Censis, così cambia l'Italia al tempo del Covid: negazionisti, cospirazionisti e molto più poveri

Venerdì 3 Dicembre 2021
foto

Il Covid ha accentuato la fuga nell'irrazionale. E proprio questa - irrazionale - è la parola chiave del 55esimo Rapporto Censis sulla condizione sociale del Paese. «L'irrazionale ha infiltrato il tessuto sociale. Per il 5,9% degli italiani (circa 3 milioni) il Covid non esiste, per il 10,9% il vaccino è inutile. E poi: il 5,8% è convinto che la Terra è piatta, per il 10% l'uomo non è mai sbarcato sulla Luna, per il 19,9% il 5G è uno strumento sofisticato per controllare le persone». Così, accanto alla maggioranza ragionevole e saggia «si leva un'onda di irrazionalità», si osserva nel rapporto, che vi legge «la spia di qualcosa di più profondo: le aspettative soggettive tradite provocano la fuga nel pensiero magico». Boom della povertà: +105% rispetto al 2010. Il maggiore incremento al Nord.

© RIPRODUZIONE RISERVATA