Joe Biden, la vice sarà Kamala Harris. La senatrice californiana è la prima donna di colore nel ticket presidenziale

Martedì 11 Agosto 2020 di Anna Guaita
Joe Biden, la vice sarà Kamala Harris. La senatrice californiana è la prima donna di colore nel ticket presidenziale
NEW YORK – Al fianco di Joe Biden, per la corsa presidenziale contro Donald Trump, ci sarà la 55enne Kamala Harris. La senatrice della California è stata scelta dal candidato democratico come propria vice, dopo una lunghissima ricerca e approfondite analisi di background.

 

Kamala Harris«Con Biden un'America all'altezza dei nostri ideali»


«Joe Biden può unire gli americani perchè ha trascorso la sua vita a battersi per noi. Come presidente, realizzerà un'America all'altezza dei nostri ideali». Lo twitta Kamala Harris, la senatrice della California nominata d Biden per la vice presidenza. «Sono onorata di unirmi a lui e di fare tutto il possibile per farlo divenire il nostro Commander-in-Chief», aggiunge Harris.

 
 

Barack Obama: «Joe ha azzeccato la decisione»


«Conosco la senatrice Kamala Harris ha lungo tempo. È più che preparata per l'incarico. Ha trascorso la sua carriera a difendere la Costituzione. È una bella giornata per il nostro paese. Ora vinciamo», dice Barack Obama commentando la decisione di Joe Biden di scegliere Kamala Harris per la vice presidenza. Con Harris «Joe ha un partner ideale per aiutarlo ad affrontare le vere sfide dell'America», aggiunge Obama.


Biden va a comprare i panini ma non ha abbastanza soldi

Trump e il suo sogno non tanto segreto: «Il mio volto a destra di Lincoln a Mount Rushmore»
 
 

Biden: «Harris tosta, pronta ad essere leader»


«Intelligente, tosta e pronta per essere leader». Così Joe Biden ha defiinito Kamala Harris, la senatrice democratica scelta per la vice presidenza, nell'annunciare la sua scelta ai suoi sostenitori. Biden ha ripetuto più volte di voler nominare un vicepresidente in grado di assumere il comando nel caso in cui ce ne fosse bisogno. E questo in parte per la sua avanzata età: se conquisterà la Casa Bianca Biden sarà infatti il presidente più anziano mai eletto.




 



Kamala aveva corso anche lei per la nomination del partito, ma ha dovuto gettare la spugna lo scorso dicembre per motivi finanziari. Durante i mesi della sua campagna era riuscita a partecipare ad alcuni dibattiti, ed è rimasto nella memoria di tutti che proprio nel primo dibattito, nel giugno 2019, aveva preso di petto Joe Biden e lo aveva attaccato per la sua politica sui diritti civili negli anni Settanta, accusandolo di non essere stato abbastanza forte e impegnato. Biden ha sempre assicurato però di non aver conservato dell'animosità per quell'attacco.
 
Kamala era nel poker delle favoritissime già da mesi, ed ha sconfitto sul filo di lana la ex consigliera per la sicurezza nazionale Susan Rice. Pare che nella scelta di Biden abbiano giocato un ruolo importante sia l’ex presidente Barack Obama che il rispettato deputato della Carolina del sud James Clyburn. Quest’ultimo era stato decisivo per mobilitare il voto afro americano e garantire a Biden una decisiva vittoria nelle primarie della Carolina, e segnare la rimonta dell’ex vicepresidente che fino ad allora non aveva affatto avuto una buona performance. Appena la scelta di Kamala è diventata ufficiale, Clyburn ha reagito: «Questa è una notizia gigantesca per noi afro americani. Mi ero impegnato a batterni per Joe Biden, lo farò con tutte le mie forze»
 
Dalla vittoria in Carolina, il 29 febbraio, Biden ha continato a vincere e a diventare così il prescelto del partito, sconfiggendo il rivale senatore del Vermont Bernie Sanders.
 
Kamala è nata in California, da padre giamaicano e madre proveniente dall'India. Dopo che i genitori , un economista e una oncologa, avevano divorziato, e la madre aveva trovato un posto come ricercatrice del cancro in Canada, Kamala e la sorella Maya hanno finito le medie e il liceo a Montreal, la capitale del Quebec, lo Stato canadese di lingua francese. Questa esperienza, oltre al fatto di avere genitori non americani, le ha dato una sensibilità internazionale, che era subito piaciuta a Biden.
 
Kamala Harris è sposata a un avvocato di razza bianca, non ha ma avuto figli ed ha fama di essere una donna dal pugno di ferro. Prima di diventare senatrice è stata lei stessa avvocato, e poi procuratore distrettuale a San Francisco e infine ministro della Giustizia della California. L’ala sinistra del partito l’ha spesso criticata proprio per il suo passato di “legge e ordine”, che però oggi torna utile a Biden nel mezzo di questa stagione di crisi di gestione della giustizia e di diffuse proteste contro la polizia e il razzismo delle istituzioni.  

Joe Biden ha 77 anni, e molti nel Paese pensano che intenda candidarsi solo una volta, e se vincerà il 3 novembre poi pensi di lasciare il campo alla sua vice. La scelta di Kamala può dunque sgnificare che nel 2024 a correre per i democratici sarà una donna di colore.

 
 
 

  Ultimo aggiornamento: 12 Agosto, 07:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA